Cronaca Centro Storico / Via Curtatone e Montanara, 15

Sapienza, Ministero Beni Culturali: "Non spostate la biblioteca"

Roberto Cecchi, il sottosegretario del Ministero dei Beni Culturali si è espresso sul caso della Biblioteca storica della Sapienza, rispondendo a un'interpellanza del Partito Democratico pisano

Ieri il Ministero dei Beni Culturali si è espresso sulla questione della nuova sede bibliotecaria della Sapienza. Così, tramite le parole del sottosegretario Roberto Cecchi, si è cercato di analizzare ulteriormente la questione, sollevata da un'interpellanza del PD con la prima firma dell'onorevole Paolo Fontanelli.

In sostanza l'informativa del Ministero non ha portato grandi novità rispetto alla Conferenza Servizi del 4 giugno. I punti fondamentali sui quali impegnarsi sembrano essere sempre gli stessi, ovvero sostenere, anche finanziariamente, un attività per la consultazione dei libri per studi e ricerche. È anche emersa la volontà di mantenere la biblioteca nell'edificio storico della Sapienza.

"Il Ministero è dell'avviso che la biblioteca universitaria debba rimanere nel Palazzo della Sapienza - ha dichiarato Roberto Cecchi -  sua sede da quasi 200 anni, o in alternativa, nelle immediate vicinanze del centro di Pisa, per conservare il suo legame con gli studenti della città. Soluzioni che portino ad un allontanamento dal centro non sarebbero ben accette dalla cittadinanza a causa della minore funzionalità".

"Mi auguro che con il gruppo di lavoro si sciolgano i nodi della discussione - replica Paolo Fontanelli -  purtroppo non tutti 'tirano' nello stesso senso e ci sono alcuni interessi che non vanno esattamente nella medesima direzione. È opportuno fare tutto il possibile, senza prendere in considerazione altre ipotesi, affinché la Biblioteca Universitaria resti nel centro di Pisa e possibilmente presso il Palazzo della Sapienza, anche rivedendo gli spazi, collocandone magari una parte al pianterreno anziché al primo piano. Ragionando su questo e considerando comunque il fatto che una volta liberato il palazzo, i lavori di consolidamento non saranno semplici ma differenti a seconda delle ipotesi che si prevedono per il futuro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sapienza, Ministero Beni Culturali: "Non spostate la biblioteca"

PisaToday è in caricamento