Cronaca

Bike sharing: Pisa sempre più regina delle due ruote

E' già possibile acquistare l'abbonamento che permetterà di usufruire al costo di 35 euro annuali del servizio di bici a noleggio. Saranno 14 le stazioni dislocate in varie zone della città per un totale di 200 biciclette

Le biciclette presto 'in servizio'

Entro il 15 maggio si potrà usufruire del servizio di bike sharing e già da oggi, martedì 9 aprile, è possibile comprare presso gli Uffici della Pisamo, l'abbonamento annuale al servizio. E' quanto annunciato questa mattina dal sindaco Marco Filippeschi: “Cominciamo questa presentazione con un record: Pisa sarà la prima città in Italia per numero delle biciclette del bike sharing in proporzione ai residenti”. Lo dice, fra i numeri, l’indagine fatta dal prestigioso 'Club delle Città per il Bike Sharing'.
“Una iniziativa che considero importante - ha proseguito il sindaco - per la mobilita urbana, ricordando che la nostra città è prima in Toscana per gli spostamenti con bici. A Pisa, già ora, il 17% degli spostamenti avviene usando la bicicletta. Percentuale destinata a crescere con l’introduzione del bike sharing, contrastando così congestione e inquinamento”.

L’impresa che fornisce e gestisce il servizio per 3 anni e che ha vinto la gara europea è BICINCITTA' srl di Torino, già presente a Torino, Brescia, Bergamo, Roma, ….). Il servizio sarà di tipo elettronico, con tessera RFid e sarà possibile verificare in tempo reale la disponibilità di bici e parcheggi da smartphone o pc.
Le biciclette saranno 200, le postazioni 14 e il servizio sarà attivo  24 ore al giorno. Il Comune di Pisa, con l’affidamento a BICINCITTA' ha effettuato un investimento di 500mila euro per la fornitura mentre l’investimento per la gestione è di 170mila euro/anno.

I COSTI. Il costo dell’abbonamento annuale sarà 35 euro compreso i 5 di ricarica. Il costo orario invece vedrà la prima mezz'ora gratuita.
Oltre la mezz'ora, la prima mezz'ora costa 90 centesimi, la seconda 1,50 euro, la terza e le ore successive 2 euro.
 
ABBONAMENTI E RICARICHE. C’è la possibilità di fare l’abbonamento o ricaricare online (dal giorno della installazione). Dal 9 aprile sarà possibile l'abbonamento in anteprima presso lo sportello Pisamo. Gli abbonamenti e le ricariche sono integrate nel sistema Tap & Park di Pisamo, con borsellino virtuale.

CARATTERISTICHE. 14 Stazioni dotate di sistema di lettura Rfid e comunicazione Gsm, collocate nei punti maggiormente frequentati della città per un totale di 200 biciclette, 270 'agganci' per il rilascio delle stesse, tremila tessere magnetiche dotate di sistema Rfid e software con relativa licenza per la gestione on line del sistema.

Le 14 stazioni 
• Aeroporto (all’uscita del Galilei)
• Ferrovia (all’uscita della Stazione centrale)
• Comune – Palazzo Blu (fra il palazzo comunale e il principale polo espositivo cittadino)
• Teatro Verdi – Tribunale (i due edifici sono a poche decine di metri l’uno dall’altro)
• Borgo Stretto (è una delle due vie dello shopping cittadino, l’altra è Corso Italia a due passi dal Comune)
• Ex Marzotto (è la sede delle segreterie dell’università)
• Piazza dei Miracoli (in realtà piazza Manin, a fianco di Piazza dei Miracoli)
• Parcheggio turistico di via Pietrasantina (è il parcheggio utilizzato dalla gran parte dei bus turistici che portano visitatori in piazza dei miracoli).
• Via Paparelli (park scambiatore, due volte la settimana ospita il principale mercato cittadino)
• Pratale (parcheggio scambiatore)
• Ospedale di Cisanello
• Polo espositivo Sms – Nuova Biblioteca (si trovano lungo il viale delle Piagge, uno dei polmoni verdi della città).
• Palazzo dei Congressi – Nuovo polo universitario
• P.zza Vittorio Emanuele

LA GESTIONE. BICINCITTA' dovrà occuparsi:
- della manutenzione ordinaria e straordinaria (dal lunedi al sabato dalle 7 alle 20) di biciclette, stazioni e agganci (riparazione bici al massimo in una settimana, fornitura di nuovo in luogo di quelle rotte e/o in riparazione);
- fornitura di 30 nuove bici-anno e relativi pezzi di ricambio;
- dotazione di un locale per lo stoccaggio sicuro e coperto di 100 bici e utilizzabile come ciclofficina;
- gestione numero verde per fornire informazioni all’utenza, eseguire abbonamenti mediante carta di credito, raccogliere e girare segnalazioni di guasti e malfunzionamenti, etc;
- servizio di c.d. 'riequilibratura' (trasporto delle bici da una stazione meglio fornita ad una momentaneamente sguarnita) effettuato nell’arco di un’ora e da personale munito di strumenti informatici in grado di monitorare costantemente il numero di bici presenti in ciascuna stazione mediante due mezzi adatti al trasporto di biciclette;
- gestione del software;
- sorveglianza, mediante accordo con istituto di vigilanza privata nelle ore notturne (dalle dieci della sera alle sei del mattino).

Le bici possono essere prelevate ovunque e riconsegnate ad ogni stazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bike sharing: Pisa sempre più regina delle due ruote

PisaToday è in caricamento