Cronaca

Polizia Municipale, il bilancio dell'attività: con la crisi si 'dimentica' l'assicurazione auto

Notizia positiva la diminuzione degli incidenti stradali rispetto al 2012, più che dimezzati quelli mortali. Gli automobilisti rinunciano ai ricorsi, mentre si lotta contro il degrado provocato dalle biciclette abbandonate

Oltre 150mila sanzioni effettuate dalla Polizia Municipale di Pisa nel 2013, di cui 19mila sono state comminate ai residenti a Pisa, 81mila a italiani non pisani e 50mila a stranieri. 1.221 incidenti stradali rilevati, 205 sanzioni per abbandono di veicoli, 226 sequestri di merci venduta abusivamente. Sono solo alcuni dei dati diramati dalla Polizia Municipale di Pisa, riguardanti l'attività dell'anno che si è appena concluso.
La buona notizia è che sono diminuiti del 10% gli incidenti stradali rispetto all’anno precedente (da 1.347 a 1.228) e fortunatamente diminuisce anche la loro gravità, infatti gli incidenti mortali risultano più che dimezzati (da 10 a 2). "Merito dei controlli, delle varie campagne sulla sicurezza stradale che vengono promosse a livello nazionale e a livello locale, ma anche dei forti investimenti di manutenzione e ammodernamento strutturale e di segnaletica eseguiti sulle nostre strade, utilizzando i proventi delle sanzioni - afferma il comandante della Polizia Municipale pisana Massimo Bortoluzzi - sono diminuite anche le sanzioni al codice della strada, 150.790, fatto questo addebitabile con ragionevole certezza al minor numero di veicoli in circolazione, anche se il dato complessivo rimane sempre alto a causa dell’utilizzazione della città di un numero quasi doppio di utenti, tra turisti e pendolari, rispetto alla popolazione residente".

Dimezzati sono anche i ricorsi che gli automobilisti fanno rivolgendosi al Giudice di Pace ed alla Prefettura, 208 contro i 407 dell’anno precedente i primi e 914 contro 1.850 i secondi. Di questi l’80% circa non trova accoglimento.
"La notizia cattiva, ed è il dato più negativo e preoccupante, invece, complice la crisi, è quello del numero dei veicoli sequestrati perché trovati in circolazione senza la prescritta copertura assicurativa obbligatoria - afferma ancora il dottor Bortoluzzi - ben 241 con un 20% in più rispetto all’anno precedente, mentre solo qualche anno fa non arrivavano a 100 l’anno".

BILANCIO 2013 POLIZIA MUNICIPALE DI PISA: TUTTI I DATI

La polizia ambientale ha effettuato oltre 300 interventi sul territorio per la rimozione di relitti dal suolo stradale (motoveicoli e autoveicoli abbandonati soprattutto nelle periferie), ma anche rimozione di biciclette, molte delle quali non più idonee all’uso, parcheggiate o lasciate abbandonate nei posti più impensati (solo nel centro storico e nell’area della stazione sono state rimosse oltre 300 biciclette). Notevole ed importante anche il lavoro svolto contro la pubblicità e le affissioni abusive che troppo spesso deturpano il centro storico.

"Ma la parte più grande - rileva il comandante Bortoluzzi - la fanno ormai i servizi svolti congiuntamente alle altre forze di polizia, sia quelli di ordine pubblico per le numerose manifestazioni che avvengono di continuo nella nostra città, sia per l’attività coordinata di controllo del territorio che la Polizia Municipale svolge con pattuglie appiedate, auto e motomontate nel centro storico e nelle periferie. Quindi, anche se sul fronte della sicurezza permangono alcune criticità, poiché le statistiche fornite dalla Prefettura rilevano che a Pisa il trend di alcuni reati è in diminuzione - conclude - una piccola parte del merito è da attribuirsi anche alla nostra presenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Municipale, il bilancio dell'attività: con la crisi si 'dimentica' l'assicurazione auto

PisaToday è in caricamento