menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Farmacie Comunali, il bilancio è sano: si punta alla fidelizzazione dei clienti

In occasione della presentazione del bilancio del 2016, sono stati consegnati i 60 buoni da 200 euro da spendere per il pagamento della retta degli asili nido comunali

Alla presenza dell'amministratore unico di Farmacie Comunali Spa, Fabio Armani, e dell'assessore al Bilancio e Tributi del Comune di Pisa, Andrea Serfogli, sono stati consegnati i 60 buoni per gli asili nido messi in palio dalle sei farmacie comunali distribuite sul territorio cittadino. Questi assegni del valore di 200 euro l'uno sono stati distribuiti ai clienti possessori della carta fedeltà Farmacard che sono stati sorteggiati tra tutti coloro i quali avevano effettuato degli acquisti legati al mondo 'mamma' e 'bambino', alla medicina naturale, alla prevenzione ed al benessere della persona in una qualsiasi delle sei farmacie comunali.

ATTENZIONE AL SOCIALE. Con questa iniziativa l'azienda guidata da Armani si conferma ancora una volta attenta alla sfera del sociale, pronta a dare un sostegno concreto e tangibile a tutte le famiglie, anche a quelle che più di altre si trovano a dover fronteggiare delle problematiche nel pagamento delle rette degli asili nido. L'obiettivo di più ampio respiro che Farmacie Comunali intende perseguire è quello di una creazione di un vero e proprio iter istituzionalizzato, che veda interagire aziende pubbliche e private nell'erogazione di questo tipo di sostegno economico alla clientela.

Non vanno dimenticate anche altre importanti iniziative condotte da Farmacie Comunali nei mesi scorsi, quali la campagna 'A scuola con Farmacie Comunali'; la donazione di defibrillatori alle scuole del Comune di Pisa, la concessione di premi e buoni sconto ai possessori di Farmacard. Un progetto che ha contribuito in maniera preponderante all'aumento del grado di apprezzamento da parte della clientela nei confronti dell'azienda è stato la 'Campagna Babypass', che ha permesso di calmierare i prezzi di un vasto assortimento di prodotti per l'infanzia. Un insieme di progetti che ha impegnato Farmacie Comunali per un totale di 324.000 euro di investimenti.

UN'AZIENDA VIRTUOSA. A corollario della consegna dei buoni, Armani e Serfogli si sono anche soffermati sul bilancio del 2016 di Farmacie Comunali, che per la quinta volta consecutiva si è chiuso con numeri positivi, con un utile netto di 263.285 euro. L'obiettivo è quello di incrementare a partire dall'anno corrente questa somma, per garantire ulteriori fondi da investire nel miglioramento della gestione delle risorse umane interne, sia in ambito remunerativo che formativo, e dell'offerta da proporre alla clientela.

"Il nostro intento è quello di presentare un approccio innovativo delle farmacie, che per troppo tempo sono state considerate come delle strutture statiche, immutabili - spiega Armani - per questo motivo già a partire dal 2016, in concerto anche con il Centro per l'impiego di Pisa, che ci ha fornito il prezioso aiuto di alcuni stagisti neolaureati, abbiamo deciso di puntare molto sulla comunicazione 2.0 e sul marketing".

Gli strumenti utilizzati per questa nuova via di dialogo e consiglio alla clientela sono i social network e campagne di marketing nelle quali vengono coinvolte le aziende fornitrici di Farmacie Comunali. La campagna di educazione all'igiene dentale, condotta in accordo con Curaden nel mese di aprile, ne è un esempio.

L'assessore Serfogli, al quale Armani ha assegnato il compito di stilare una sintesi finale sui risultati raggiunti dall'azienda nel 2016, ha ribadito il pieno gradimento dell'amministrazione comunale. "L'ottima gestione dell'azienda è la dimostrazione che un ente pubblico può ancora funzionare egregiamente, e produrre utili da redistribuire poi alla cittadinanza in forma di servizi". Serfogli ha inoltre sottolineato l'importanza dell'attività che un'azienda pubblica deve garantire nel campo del sociale: l'offerta di campagne di informazione ed educazione alle fasce di età più sensibili deve essere un concetto imprescindibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento