Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Bilancio comunale 2013: si investe su strade, scuole e illuminazione

L'addizionale Irpef resterà allo 0,2%, il più basso d'Italia insieme ad altri quattro Comuni. Premio per chi supera il 65% di raccolta differenziata. Sarà completato il centro SMS

E' stato approvato con 23 voti favorevoli il Bilancio 2013 del Comune di Pisa. I tagli per l'anno ormai alle porte ammontano a 7,59 milioni, tra minore gettito Imu, cambiamento della tariffa sui rifiuti, minore rimborso per la spesa di giustizia, minore introito per la tassa di soggiorno e tagli del fondo di riequilibrio.

Tuttavia l'addizionale Irpef non aumenta e i servizi vengono mantenuti.

"Questo grazie alla buona gestione finanziaria e all'abbattimento del debito del Comune che è passato dal 143% (sul totale delle entrate correnti) del 2000 al 51% del 2011. Con la riduzione dell'evasione fiscale. Questo significa minore spese per pagare gli interessi e quindi più soldi per pagare i servizi e finanziare investimenti - ha commentato il sindaco Marco Filippeschi - chiediamo al Governo misure positive per premiare i comuni virtuosi come Pisa".

Per quanto riguarda il capitolo Irpef, Pisa è tra i 5 comuni capoluogo in Italia con l'addizionale 0,2%, il più basso della penisola (insieme a Firenze, Bolzano, Udine e Pordenone).

Il Governo inoltre obbliga i comuni a passare dalla Tarsu alla Tares.  "Abbiamo inserito sconti per aiutare le famiglie più numerose che saranno le maggiormente penalizzate dalla Tares - ha spiegato l'assessore al bilancio Giovanni Viale - alla fine questo cambiamento peserà di 1,2 milioni di euro sulle casse comunali e di 600mila euro sui cittadini. Previsto un premio inoltre (fino al 20% del totale della tariffa) per chi fa una raccolta differenziata che supera il 65% dei rifiuti totali prodotti, sempre usando la tessera punti".

L'assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli ha poi spiegato i progetti di investimenti per il 2013: "Dopo il piano strade lanceremo il piano luce. Infatti se il 25% delle multe andrà alla manutenzione stradale (3,1 milioni di euro), mantenendo gli impegni forti dell'ultimo anno nelle riasfaltature, gli oneri di urbanizzazione (4,45 milioni di euro) serviranno alla manutenzione delle scuole, delle aree verdi e soprattutto della riqualificazione dell'illuminazione pubblica. Inoltre tra gli investimenti programmati ci saranno il sottopasso di Putignano, la scuola materna di Putignano, l'asilo nido a Oratoio a fianco della materna esistente, un investimento per la sicurezza idraulica, la riqualificazione del viale del Tirreno, il completamento del centro SMS e la riqualificazione di via Santa Maria".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio comunale 2013: si investe su strade, scuole e illuminazione

PisaToday è in caricamento