Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Comune di Pisa: "Bilancio sano anche per società controllate e partecipate"

L'assessore Andrea Serfogli ha illustrato i dettagli del Bilancio Consolidato 2016 approvato dal Consiglio Comunale nel corso dell'ultima seduta

"Una fotografia molto positiva che restituisce un'immagine del 'gruppo Comune' che gode di buono stato di salute e formato da società che, salvo alcune puntuali eccezioni, sono gestite in modo efficiente ed efficace". E' stato presentato questa mattina a Palazzo Gambacorti, dall'assessore Andrea Serfogli, il Bilancio Consolidato 2016 approvato dal Consiglio Comunale di Pisa nella seduta del 26 ottobre scorso. "Il Bilancio Consolidato - spiega Serfogli - rappresenta la situazione economico-patrimoniale e finanziaria del Comune insieme ai principali enti e società da esso controllate o partecipate. Si tratta di uno strumento che è diventato obbligatorio con la Riforma Madia ma che noi utilizziamo già da dieci anni".

La visione d'insieme che ne emerge è secondo Serfogli molto positiva. "In questi anni - spiega l'assessore - abbiamo messo in liquidazione diverse aziende. Le altre società controllate o partecipate dal Comune godono in generale di un ottimo stato di salute. Particolarmente significativi sono alcuni indicatori come ad esempio la capacità delle 'nostre' società a pagare i propri debiti entro trenta giorni, la scarsa incidenza dei debiti nei confronti delle banche e la bassa incidenza delle spese sostenute per il personale che è del 27,20%, molto inferiore al valore del 50% previsto dalla legge. Unico aspetto critico riguarda invece la capacità di riscossione che è comunque migliorata rispetto agli scorsi anni". 

Le società cosidette 'consolidate' (quelle cioè prese in analisi nella redazione del documento ndr) sono state: Società della Salute della zona pisana, Farmacie Comunali Spa, Pisamo Srl, Spa Navicelli di Pisa, Società Entrate Spa, Agenzia Energetica Provincia di Pisa Srl, e Apes Scpa. "Dall'analisi - ha proseguito Serfogli - emerge un patrimonio netto del 'gruppo Comune' di 588,5 milioni di euro, considerando gli attivi ma anche beni strumentali, immobili, crediti e via dicendo, con un valore complessivo delle società partecipate dal Comune di Pisa di 57,6 milioni. Il risultato di esercizio del gruppo Comune, per l'annualità 2016, è di 14,4 milioni di euro".

Difficile fare un paragone con i risultati ottenuti negli scorsi anni. "Questo perchè - spierga ancora Serfogli - il Bilancio del 2016 è il primo a essere redatto con i principi della cosidetta 'contabilità armonizzata'. Abbiamo però tentato di 'ricostruire' il Bilancio del 2015 con i nuovi principi: rispetto al 2015 il Bilancio Consolidato del 2016 è ulteriormente migliorato, in particolare si è passati da un risultato operativo negativo di -12,2 milioni di euro, al positivo di 12,5 milioni di euro del 2016". Serfogli ha infine spiegato le principali operazioni svolte dal Comune nel corso degli ultmi due anni sul fronte della partecipate. "Abbiamo conferito Geofor in RetiAmbiente - spiega l'assessore al Bilancio - ceduto la partecipazione che detenevamo in Alfea Spa, acquistato azioni della Sepi Spa e incorporato Gea Reti Srl in Gea Srl. Al momento - conclude Serfogli - sono ancora in corso diverse procedure dismissione. Tra queste la liquidazione delle partecipazioni in Compagnia Toscana Trasporti Srl, Gea Srl, Sviluppo Pisa Srl e Valdarno Srl. Mentre il Consorzio Pisa Ricerche è sottoposto a procedura fallimentare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Pisa: "Bilancio sano anche per società controllate e partecipate"

PisaToday è in caricamento