menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio di previsione: "I conti di Pisa sono in ordine, sosteniamo cittadini e imprese"

Il sindaco Michele Conti ha presentato la programmazione finanziaria per il 2021-2023, per un bilancio "solido, ma influenzato dall'emergenza Coronavirus"

La Giunta comunale ha approvato la proposta del bilancio di previsione 2021-2023 da sottoporre entro dicembre al Consiglio Comunale per l'approvazione definitiva. Protagonista, inevitabilmente, è il Coronavirus, che il Comune calcola abbia inciso come minori entrate per 15 milioni di euro. "Il bilancio resta solido - ha assicurato oggi 2 dicembre in conferenza stampa il sindaco Conti - abbiamo fatto fronte alle misure di sostegno a cittadini e imprese con risorse di ristori nazionali ed interne. Ho sempre riconosciuto di aver ereditato una situazione finanziaria buona, ma credo anche che in due anni e mezzo abbiamo tenuto in ordine in conti, riusciendo ad investire, seppure siamo ormai da 10 mesi in un contesto di grande emergenza".

Nel contesto del piano 'Riapri Pisa', inoltre, l'amministrazione ha impegnato risorse pari a 4 milioni e 490mila euro. Le linee guida per questo bilancio, in continuità con queste misure, nella spesa corrente riguardano ancora il fronteggiare l'emergenza Covid-19 e il sostegno alle fasce più deboli della popolazione, mentre viene confermato di pari entità rispetto al 2020 il capitolo delle spese in conto capitale per gli investimenti in opere pubbliche e lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria. Nessun aumento delle tasse comunali, rimangono invariate le aliquote di Imu, Tari e l'addizionale comunale Irpef.

"La pandemia ha stravolto le nostre vite, la nostra quotidianità e, inevitabilmente, ha inciso sulle scelte dell'amministrazione - riconosce il primo cittadino - ci siamo trovati di fronte a novità sfidanti che ci hanno costretti a rivedere le nostre priorità. In realtà, anche il bilancio 2020 è stato condizionato pesantemente dall’emergenza Coronavirus. Anche nell’impostazione del bilancio 2021 abbiamo seguito il principio di buon senso adottato in questi mesi: non aumentare le tasse, aiutare le fasce più colpite dalla crisi, realizzare investimenti per essere pronti e competitivi quando la tempesta sarà passata".

Gli investimenti per la ripresa del post pandemia riguardato in particolare "cultura e promozione turista - ha detto Conti - le tradizioni storiche da un lato e le opere pubbliche dall’altro, compreso il piano delle manutenzioni ordinarie e straordinarie (asfaltature, marciapiedi, piccoli interventi, verde pubblico e decoro urbano), che contribuiranno a cambiare il volto della città, cosa che dopo due anni comincia ormai ad essere evidente a tutti".

Il bilancio

Come anticipato, rimangono invariate anche per il prossimo anno le aliquote di Imi e Tari, così come le aliquote e le soglie di esenzione dell'addizionale comunale sull'Irpef. Confermate le tariffe dei servizi a domanda individuale (refezione scolastica, trasporto, parcheggi, diritti di segreteria, asili nido), non aumentata l'imposta di soggiorno. Il bilancio 2021 del Comune di Pisa è quindi di circa 235 milioni di euro. La spesa corrente è di circa 123 milioni, mentre quella in conto capitale di 62 milioni, cui si aggiungono partite finanziarie costituite da movimento di fondi e partite di giro (50 milioni).

Alla voce entrate correnti sono previste entrate tributarie (TITOLO I) pari a 81.519.553 euro; entrate da trasferimenti (TITOLO II) pari a 7.141.074 euro; entrate extratributarie (TITOLO III) pari a 37.790.184 euro; entrate in conto capitale da contributi agli investimenti, alienazioni patrimoniali, altre entrate (TITOLO IV) pari a 56.702.220 euro. Alla voce uscite sono previste uscite di spesa corrente (TITOLO I) per 123.621.901 e di spesa in conto capitale (TITOLO II) per circa 62.066.617 euro. 

Oltre alle invariate Imu, Tari e Irpef, la Cosap e il Cimp (Canone installazione mezzi pubblicitari) sono state sostituite, salvo rinvii per legge, dal nuovo Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria introdotta dalla legge di Bilancio 2020, e le tariffe determinate assicurano la quasi invarianza rispetto al 2020.

Spesa corrente

Interventi per fasce più deboli: per il 2021 sono previsti trasferimenti alla Società della Salute per 3 milioni di quote capitarie e 1 milione e 364mila di deleghe specifiche, in particolare per il sostegno della esclusione sociale, famiglie, disabilità e anziani. Tra questi il progetto 'Centro anziani' nelle periferie (200mila) che prevede interventi al Cep, San Zeno e in un’altra area periferica della città; il progetto di 'Co-housing sociale' (80mila), progetto di 'Cultura e marginalità nelle periferie' (10mila), contributo anziani indigenti non autosufficienti per 'Taxi amico' (8mila); monitoraggio degli 'Inserimenti abitativi per case non Erp' (170mila); progetto 'Povertà e indigenza' (35mila), il progetto 'Homeless' (170mila). Viene anche attivato il progetto del 'Facilitatore digitale per il disbrigo delle pratiche' (10mila). Inoltre, è stato creato un fondo per l’attivazione di servizi gestiti direttamente dal Comune per contributi a famiglie per interventi sociali (750mila), che comprende il 'Bonus Bébé' e 'Premio mamma' (130mila), 'Bonus anziani per assistenza domiciliare' (500 mila), il 'Bonus Tari integrativo e utenze' (100mila), il fondo 'Associazioni' (20mila). Viene, infine, potenziato il capitolo per la locazione degli alloggi (264mila rispetto agli 85mila del 2018).

Cultura e turismo: viene confermato per il 2021 il contributo di 1,550 milioni per la Fondazione Teatro di Pisa, così come viene destinato il fondo per contributo alle associazioni (380mila). Previsto fondo per la promozione turistica (250mila) e uno sulla promozione in particolare del Litorale (180mila). Consistente anche il capitolo per le tradizioni storiche (647mila). Viene stabilito un fondo per l'appalto della gestione del verde pubblico (2,6 milioni). 

Personale: nel 2021 la spesa per il personale sarà pari a 31 milioni, il 25% della spesa corrente complessiva. Al 31 dicembre 2020 la dotazione organica è composta di 656 dipendenti di ruolo 656 e di 24 non di ruolo per un totale di 680.

Spesa in conto capitale per lavori pubblici

Edilizia scolastica: proseguono gli interventi sul patrimonio scolastico comunale (circa 3,2 milioni).

Edifici storici: restauro facciata e tetto di Palazzo Pretorio (750mila); restauro Bastione del Parlascio e Bastione Sangallo (2,4 milioni, cofinanziamento Fondazione Pisa); recupero camminamenti in quota delle mura urbane del Giardino Scotto (780mila, cofinanziato da Regione Toscana); realizzazione nuovo scalo sull'Arno alla Cittadella (500mila).

Piano Periferie: interventi riqualificazione urbana quartiere San Giusto: rigenerazione di 16 fabbricati Erp (2,7 milioni, cofinanziamenti di Stato, conto GSE, Apes) costruzione parcheggi e realizzazione nuova piazza in via Quarantola (1,9 milioni, oltre cofinanziamento dello Stato); ampliamento Cavalcavia di Sant'Ermete (200mila, oltre cofinanziamento dello Stato).

Viabilità: realizzazione rotatoria a Montacchiello (2,7 milioni); lavori alla rotatoria delle Cascine (600mila, cofinanziamento Regione Toscana).

Litorale: a Marina di Pisa riqualificazione di piazza Viviani (1,3 milioni) e di piazza Sardegna (550mila).

Edilizia Popolare: interventi tramite Apes nel quartiere di Sant'Ermete (1,3 milioni, cofinanziato dalla Regione Toscana) e in altri quartieri (1,7 milioni, cofinanziato Apes).

Impianti sportivi: secondo lotto lavori al Campo Scuola di Barbaricina (380mila), oltre a interventi al Palazzetto dello Sport, Piscina Comunale, Arena Garibaldi e altri impianti sportivi minori (280mila).

Cimiteri comunali: interventi sui cimiteri comunali di San Piero a Grado, Suburbano, Putignano, Riglione, San Michele (710mila).

Verde urbano: lavori di manutenzione del verde e arredo urbano tra cui Parco Urbano di Cisanello (1,7 milioni).

Piano delle Manutenzioni: rifacimento marciapiedi, asfalti, segnaletica (1,4 milioni); abbattimenti barriere architettoniche (665mila); manutenzione fognature (450mila); adeguamento impianti di illuminazione pubblica (600mila).

Piste ciclabili: realizzazione Ponte sull'Arno tra Cascine Nuove e San Rossore con pista ciclopedonale (1,8 milioni); prosecuzione ciclopista dell'ex Trammino da stazione di Marina di Pisa al Bagno Lido (750mila); piste ciclabili urbane (315mila, cofinanziamento Stato).

Piu ai Passi:riqualificazione quartiere I Passi, creazione di una nuova piazza, uno spazio a uso sociale e pubblico (397mila); opere di urbanizzazione (500mila).

Nuove misure di sostegno

Buoni Alimentari: in tema di sostegno a famiglie e imprese per l'emergenza Covid-19, il sindaco Michele Conti ha annunciato che dalla prossima settimana riprenderà il servizio del Comune per la consegna dei Buoni Alimentari alle famiglie in difficoltà, grazie al trasferimento del Governo di 420mila euro. Nella prima fase del lockdown erano stati distribuiti Buoni per una cifra complessiva di circa 700mila euro assegnati a 2.208 nuclei familiari.

Nuovo bando per la Tari: il Sindaco ha anche annunciato un nuovo bando per le imprese colpite da questo secondo lockdown come contributo per il pagamento della Tari dell’anno 2020. Viene messo a disposizione di un fondo da 800mila euro di risorse proprie sul bilancio 2020. Nei prossimi giorni la pubblicazione sul portale del Comune.

Sosta gratis per Natale: durante le festività natalizie gli stalli di sosta in centro storico saranno gratuiti per favorire le attività commerciali, per un investimento pubblico di 24mila euro. Una misura definitita "una tantum e provvisoria" dal sindaco, per "aiutare gli esercizi commerciali in un contesto difficile".

Iter di approvazione

La Giunta ha approvato lo schema di Documento Unico di Programmazione (Dup) e le tariffe dei servizi e altre entrate tributarie e extratributarie. Ora l’iter prevede l’analisi e la discussione nelle Commissioni consiliari prima dell’approvazione definitiva in Consiglio Comunale, convocato a partire da lunedì 21 dicembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento