rotate-mobile
Cronaca Pontedera

Pontedera: la mostra 'Ritratti' chiude con 7000 visitatori

Grande partecipazione delle scuole alla rassegna realizzata con scarti industriali da Scart

Un bilancio finale veramente lusinghiero per la mostra 'Ritratti', realizzata con scarti industriali da Scart, progetto artistico del Gruppo Hera, ospitata dall'8 dicembre e fino a domenica scorsa negli spazi espositivi del Palp di Pontedera. I numeri delle visite sono veramente importanti: 7000 persone in totale che hanno ammirato le opere, con una straordinaria partecipazione dei ragazzi delle scuole. 1600 gli studenti che hanno visto la mostra e che sono stati anche coinvolti nel concorso per la realizzazione degli Umarell, fatti con materiale riciclato ed esposti sabato scorso a Palazzo Pretorio.

Meno di tre mesi, ma intensissimi, per un evento entrato nel cuore di tantissime persone e che ha catturato l'attenzione di molte realtà del territorio che, proprio all'interno della mostra, hanno organizzato avvenimenti e manifestazioni culturali. E grande risalto, anche sui social, per una esposizione, a ingresso gratuito, che ha ospitato decine di volti di star di sport, musica e cinema, tutti realizzati con scarti industriali, in partnership con alcune tra le più importanti Accademie di Belle Arti Italiane.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Pontedera Matteo Franconi: "Obiettivo centrato, con un doppio traguardo. Da una parte la conferma, l'ennesima, che lo spazio espositivo di Palazzo Pretorio è il luogo dove batte il cuore della cultura del territorio. Dall'altro il messaggio, mandato dalla mostra, che ha adottato materiali 'rifiutati' per trasformarli in arte".

Proprio Hera Luce sta gestendo l'illuminazione pubblica a Pontedera e in collaborazione con il Comune ha messo in campo un progetto di riqualificazione ambientale che prevede la sostituzione di 6100 impianti luminosi con nuovi apparecchi a led.

"Portare Scart a Pontedera per il Gruppo Hera è stato importante - ha spiegato Maurizio Giani, direttore marketing Herambiente e ideatore di Scart - da un lato l'opportunità di trasmettere la valenza etica, ambientale ed artistica di un progetto nato e cresciuto proprio in questo territorio, dall'altro portare avanti l'impegno che ci siamo presi anche in questa città per applicare i principi di economia circolare veicolati da Scart nella gestione e riqualificazione della pubblica illuminazione".

"Anche nell’ambito del progetto per l’illuminazione pubblica di Pontedera di Hera Luce sono applicati pienamente i principi di economia circolare veicolati anche da Scart - ha detto Alessandro Battistini, direttore generale di Hera Luce -  risparmio di risorse (energetiche in questo caso), contrasto all’inquinamento luminoso e impegno per la massima circolarità materica delle infrastrutture. Nel Gruppo Hera sviluppiamo le nostre proposte, attività e progetti per i territori ed i cittadini che serviamo, agendo una sovrapposizione tra business e priorità dell’Agenda Globale e politiche del Green New Deal".

La mostra Ritratti è stata promossa da Comune di Pontedera e Fondazione per la Cultura Pontedera, con il patrocinio della Regione Toscana ed è stata curata da Maurizio Giani, ideatore di Scart con la regia dell'architetto Alberto Bartalini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera: la mostra 'Ritratti' chiude con 7000 visitatori

PisaToday è in caricamento