Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Luminara e Palio di San Ranieri, il sindaco: "Tutto per il meglio, lavoreremo per eliminare le criticità"

Per il primo cittadino la strada imboccata è quella giusta: una Luminara più consona con la tradizione

Il sindaco durante il corteo storico prima del Palio di San Ranieri

Dopo la Luminara e il Palio di San Ranieri, i primi sotto la regia della Giunta di centrodestra, il sindaco Michele Conti traccia un bilancio dei due eventi clou del Giugno Pisano in attesa del gran finale con il Gioco del Ponte.

"Tutto è andato per il meglio in questo fine settimana ricco di tradizione, emozioni e anche di lavoro per le tante persone che a vario titolo hanno reso sempre più bella e coinvolgente la Luminara e la festa dedicata al nostro patrono San Ranieri - afferma il primo cittadino - mi preme ringraziare quanti si sono adoperati per il buon funzionamento degli eventi, quest’anno ricchi di novità. È risultata vincente, per esempio, la scelta di avere riportato alle 19.30 la regata di San Ranieri che ha permesso a tante persone di godere il palio dalle spallette dell’Arno alla luce del tramonto".

Migliaia di persone, cittadini e turisti, hanno affollato le strade della città della Torre in questo lungo weekend. Attivata subito la pulizia dei Lungarni e l’inizio della rimozione delle biancherie. Già a partire dalle 19.00 di domenica, infatti, erano in servizio sei squadre appiedate di Avr per la raccolta rifiuti, dislocate tra Tramontana e Mezzogiorno, operative fino alle 02.00 della notte. Dalle 04.00, a Luminara conclusa, sono entrate in funzione 7 spazzatrici e 3 idropulitrici per il lavaggio e la sanificazione dei Lungarni e delle strade del centro, attività che è proseguita fino al pomeriggio di lunedì 17. Lo smontaggio delle biancherie è iniziato già dalla mattina del lunedì e terminerà, come da contratto con la ditta aggiudicataria, nei prossimi giorni.

"Sul piano della sicurezza - prosegue il sindaco - insieme a Questura, Prefettura e Forze dell’Ordine erano stati definiti alcuni criteri che, mi auguro, siano stati compresi dai pisani. Cito, ad esempio, i cestini chiusi nei luoghi maggiormente interessati alla festa, la scelta di firmare le ordinanze per vietare la vendita di bevande in vetro e latta, la temporanea rimozione di sedie e tavoli di pertinenza dei locali per garantire le vie di fuga e il passaggio dei mezzi di soccorso; tutte misure necessarie per garantire il massimo della sicurezza alle migliaia di persone presenti. Posso comprendere il disagio per qualche operatore del commercio ma in ogni caso si tratta di misure necessarie e ormai consuete per manifestazioni di questa natura e dimensioni. Per questo il mio grazie va al personale della Polizia Municipale che ha garantito il rispetto delle regole, provvedendo anche al sequestro di materiale contraffatto".

Nel corso della notte tra domenica e lunedì, infatti, la Polizia Municipale ha provveduto al sequestro di circa 1.500 pezzi complessivi tra oggetti non regolamentari, carrelli, e persino una bicicletta, destinati alla vendita abusiva di alcolici e super alcolici.

"Voglio, infine, ringraziare i volontari del servizio di soccorso e Protezione civile. Quest’anno è stato contenuto il numero delle persone che hanno avuto necessità del Pronto soccorso rispetto alle altre edizioni e comunque tutti i ricoveri sono stati entro le 2 della notte - prosegue Conti - in merito alla criticità manifestatasi nella fase di deflusso dopo i fuochi d’artificio al Ponte di Mezzo (dove decine di persone sono rimaste schiacciate tra due ali di folla, ndr), sarà necessario capire meglio le dinamiche e provvedere per il futuro, in ogni caso le barriere antipanico che quest’anno abbiamo utilizzato per la prima volta sono state provvidenziali, così come si è resa necessaria l’accensione dei lampioni poco dopo la Mezzanotte, non prevista e non auspicata ma necessaria per garantire prima di tutto la pubblica sicurezza".

Il sindaco Michele Conti conclude: "Sono state premiate le nostre scelte di lavorare per una Luminara più consona con la tradizione che riportasse sui Lungarni i pisani, le famiglie e i turisti a godere a pieno dello spettacolo unico al mondo dei lumini che incorniciano i nostri palazzi con le loro fiammelle. Su alcuni aspetti possiamo lavorare per eliminare criticità e intervenire laddove necessario, ma la strada imboccata è quella giusta. Non resta a questo punto che attendere il grande appuntamento con il Gioco del Ponte, manifestazione molto sentita dai pisani che avrà il compito di chiudere degnamente il Giugno Pisano 2019".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luminara e Palio di San Ranieri, il sindaco: "Tutto per il meglio, lavoreremo per eliminare le criticità"

PisaToday è in caricamento