rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023

Opera della Primaziale Pisana, ecco il bilancio 2021: "Anche quest'anno caratterizzato dalla pandemia"

Si prevede una perdita di bilancio di circa 2 milioni. In netta ripresa però rispetto al 2020. E già si guarda al futuro con la realizzazione del Museo archeologico nel Camposanto e una nuova mostra su Artemisia e Orazio Gentileschi

Presentata stamattina, venerdì 17 dicembre, la relazione delle principali attività svolte dall'Opera della Primaziale Pisana nel corso del 2021. "Anche quello appena trascorso è stato un anno molto difficile - spiega Gianluca De Felice, segretario dell'Opera della Primaziale Pisana. "Hanno pesato molto - continua - i primi quattro mesi dell'anno, quando sono rimasti chiusi tutti i nostri musei. Nel periodo estivo le cose sono andate molto meglio, soprattutto da luglio, però chiaramente il bilancio viene chiuso in perdita. Perdita però meno consistente rispetto a quella programmata. Tanti i fattori che hanno contribuito a questo risultato, tra cui il fatto che siamo riusciti a lavorare in economia con le nostre maestranze". In numeri, la perdita con cui si prevede di chiudere il bilancio 2021 si aggira attorno ai 2 milioni. Quella stimata all'inizio era di 4-4,5 milioni di euro. Ma già si guarda al futuro con il progetto di un nuovo museo delle Antichità nei saloni adiacenti al Camposanto. Ad ora partita la fase preliminare di studio. "Si tratta di un intervento di estrema importanza - sottolinea il presidente dell'Opera della Primaziale Pisana, Pierfrancesco Pacini - che prevederà, tra le altre cose, la revisione e il restauro dei sarcofagi". Altro importante riconoscimento, ricordato dal presidente, è il premio ottenuto dal Museo dell'Opera alla Biennale di architettura di Venezia per l'allestimento. Anche durante il 2021 l'Opa ha comunque sempre continuato a portare avanti con tenacia i suoi progetti di conservazione e valorizzazione della Piazza del Duomo. Dai lavori nel Battistero al restauro dell'affresco di San Girolamo di Piero di Puccio e del dipinto 'La Madonna delle Grazie'. Dal restauro del transetto nord-Cattedrale a quello dei bordi del 'Trionfo della morte', fino ai diversi interventi nel Camposanto. Tanti anche gli eventi: dalla mostra dedicata a Orazio Riminaldi (20 maggio - 5 settembre - 2021), che ha registrato 100mila visitatori, al Convegno delle Cattedrali Europee e alla Rassegna Anima Mundi. Per concludere stasera, venerdì 17 dicembre, con il tradizionale Concerto di Natale in Cattedrale

Si parla di

Video popolari

Opera della Primaziale Pisana, ecco il bilancio 2021: "Anche quest'anno caratterizzato dalla pandemia"

PisaToday è in caricamento