Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Cascina, bilancio partecipativo: stanziata la cifra per il 2013

Lo scorso anno vennero approvati cinque progetti, tra cui la pista ciclabile lungo la Tosco-Romagnola, la connessione wi-fi gratuita sul territorio comunale e un'area a verde attrezzata a San Frediano

Trentatremila euro di finanziamento dalla Autorità regionale per la partecipazione per predisporre il bilancio partecipativo 2013. Questa la cifra ottenuta dal Comune di Cascina che aggiungerà 16mila euro, così che il costo complessivo del processo sarà di 52mila euro.

Tra i motivi che hanno spinto l'Autorità ha finanziare il progetto cascinese ci sono il fatto di avere "per oggetto opere e interventi che presentano un rilevante impatto potenziale sul paesaggio e sull'ambiente"; "perché prevede forme di coinvolgimento di soggetti deboli e svantaggiati e agevola la partecipazione paritaria fra uomini e donne"; "perché adotta forme innovative di comunicazione e di interazione con i cittadini, che consentiranno a questi ultimi di interloquire attivamente nelle diverse fasi del processo".

Quest’anno l’Amministrazione ha deciso che la cifra da destinare a finanziare i progetti proposti dai cittadini con il bilancio partecipativo sarà di 350mila euro. Paola Baglini, assessore con delega al bilancio partecipativo, spiega che quest’anno il budget è ridotto anche per la crisi economica e le ristrettezze ai bilanci che i Comuni hanno dovuto subire in termini di tagli e mancati introiti. Per queste ragioni, che hanno portato a minori entrate previste per il 2013, è stato deciso di rivedere il budget destinato al bilancio partecipativo. Baglini spiega anche che la cifra di 350mila euro è comunque di tutto rispetto e può rappresentare la quota a regime da destinare ogni anno a questa esperienza di partecipazione.

Lo scorso anno il Comune mise a disposizione un milione di euro come budget di 'lancio' per incentivare la partecipazione. Con quei soldi sono stati finanziati cinque progetti: la pista ciclabile lungo la Tosco Romagnola, (costo 500mila euro); un fontanello di acqua naturale e gasata a San Frediano (costo 80mila euro); un'area a verde attrezzata nel parco sportivo del quartiere di Santa Maria a San Frediano (costo di 100mila euro); un sistema di wi-fi pubblico gratuito sul territorio del Comune (costo 100mila euro); la ristrutturazione del casello idraulico nel parco Collodi a San Benedetto, da destinare ad attività per la riabilitazione dei disabili (costo 200mila euro). Tutti progetti che saranno inseriti nel piano annuale delle opere pubbliche, che sarà portato in discussione in Consiglio comunale con il bilancio di previsione 2013.

Adesso, i prossimi passi verso il nuovo processo partecipativo vedranno il Comune impegnato ad individuare il partner esterno cui affidare la cura del bilancio partecipativo 2013. Poi sarà individuato il campione di 80 persone rappresentative di tutto il territorio di Cascina e di tutte le categorie sociali. Gli 'ottanta' prenderanno parte alle prossime assemblee pubbliche sul bilancio, in calendario per i primi di marzo, assemblee cui possono partecipare tutti i cittadini interessati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, bilancio partecipativo: stanziata la cifra per il 2013

PisaToday è in caricamento