Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Piazza Lotti

Palaia: in 4 mesi il Fontanello di Forcoli registra il boom

Sono quasi 1000 i litri di acqua prelevati ogni giorno dagli abitanti al Fontanello installato in Piazza Lotti, ciò significa risparmio per le tasche dei cittadini, ma anche riduzione di rifiuti e minor inquinamento

fontanello-forcoli108 metri cubi, 108mila litri in soli 4 mesi di funzionamento: quasi 1000 litri al giorno. Questi sono i numeri relativi all’acqua erogata dal Fontanello di Acqua ad Alta Qualità di Forcoli, nel comune di Palaia, dalla sua inaugurazione (il 5 marzo scorso): un grande successo frutto anche del passaparola fra la popolazione. Se si ipotizza un prelievo medio di 12 litri a persona, sono circa 75 i cittadini che ogni giorno si recano all’impianto di Piazza Lotti. Facendo ulteriori due conti, ci si accorge che, se si fosse acquistata acqua minerale in bottiglia dal costo medio di 0,2 € al litro, il risparmio totale per le tasche delle famiglie raggiunge la non trascurabile cifra di 21.000 euro.

Ma il risparmio ha sicuramente inciso anche sulla riduzione dei rifiuti: se si considera che per fare 1750 bottiglie di plastica dalla capacità di un litro e mezzo ci vogliono 159 litri di petrolio, ovvero un barile, (fonte: La Repubblica-Economia 3 Gennaio 2008), sono stati risparmiati 41 barili di petrolio, oltre 6.500 litri di greggio. A questo risultato va poi aggiunto un’ulteriore riduzione dei consumi conseguente al mancato trasporto e stoccaggio, incluse le emissioni di anidride carbonica, idrocarburi, ossidi di zolfo, monossido di carbonio.
Il Fontanello di Forcoli, realizzato da Acque Spa in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, è il frutto, più in generale, dell’impegno dell’Azienda, dell’Autorità d’Ambito e dei comuni del Basso Valdarno nel favorire l’utilizzo dell’acqua dell’acquedotto anche come acqua da bere. L’acqua del Fontanello, infatti, è in tutto e per tutto uguale a quella della rete idrica comunale; ha in più il pregio, puramente organolettico, di essere priva di cloro, grazie a moderni dispositivi di filtrazione. Quindi l’obiettivo è quello di informare sulla bontà dell’acqua di casa ed incentivarne l’uso: del resto, come ormai noto, basta lasciare per una o due ore l’acqua a riposare in una caraffa o in un contenitore, affinché il “sapore”di cloro scompaia quasi del tutto.


“I dati sul risparmio economico ed ambientale che ci vengono da questi primi mesi di funzionamento del Fontanello - commenta il sindaco di Palaia Alberto Falchi - sono molto positivi. Credo sia importante incoraggiare modelli di comportamento e di consumo non impattanti e ambientalmente sostenibili. L’acqua di rubinetto, come quella del Fontanello, è buona, sicura, controllata e arriva direttamente nelle nostre case; consumare questa acqua in più consente qualche risparmio alle famiglie. Rivolgo un invito, un consiglio a tutti i miei cittadini, affinchè sfruttino questa opportunità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palaia: in 4 mesi il Fontanello di Forcoli registra il boom

PisaToday è in caricamento