Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Capannoli, approvato il Bilancio 2018: pressione fiscale invariata

Il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio di previsione 2018-2020, oltre al programma degli investimenti per il prossimo triennio

Ferme da diversi anni le tariffe dei servizi a domanda individuale (asilo nido, mensa, trasporto scolastico), inalterata l'addizionale IRPEF con scaglioni crescenti proporzionalmente al reddito, Tari che garantisce il principio del 'chi più inquina più paga'. E' soddisfatta l'amministrazione di Capannoli per l'approvazione, nell'ultimo Consiglio Comunale, del Bilancio di previsione 2018-2020.

La Tari in particolare, vigente per il primo anno a regime pieno, a seguito dell’avvio del porta a porta, vedrà applicati gli sconti previsti a chi produce meno rifiuti ed a chi differenzia di più e meglio; per le utenze non domestiche sconto del 35% agli esercizi pubblici che nel corso dell'anno dismetteranno le slot machine ed esenzione dalla Tari per i primi due anni per le nuove attività che si insedieranno all'interno del Centro Commerciale Naturale di Capannoli e Santo Pietro Belvedere.

"Se la raccolta differenziata - spiega il sindaca Arianna Cecchini - continuerà con i buoni risultati dei primi mesi, la tendenza sarà una riduzione della Tari, continuando a premiare chi produce minori rifiuti". Previsto anche per quest'anno il proseguimento del lavoro di accertamento tributario finalizzato a garantire sempre maggiore equità fiscale, che ha permesso negli ultimi due anni di 'scovare' nuovi contribuenti. Anche grazie a questo impegno portato avanti dall’Ufficio tributi, il fondo crediti di dubbia esigibilità si è ridotto.

Mantenuto il livello dei servizi offerti, in particolare nel settore scolastico e nel sociale; da quest'anno è stata anche attivata la sorveglianza sugli scuolabus dei ragazzi delle scuole primarie. "Anche il confronto con le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil che ogni anno facciamo per trattare le principali scelte di bilancio ha avuto un esito molto positivo e ne è scaturito un accordo, segno evidente dell’attenzione di questo Comune verso le fasce più fragili della popolazione", prosegue Cecchini.

Altri dati significativi sono l’indebitamento del Comune quasi nullo e che, dopo anni di sofferenze, "la nostra amministrazione torna ad assumere personale, essendo ampiamente sotto organico; sono già stati pubblicati infatti due avvisi di mobilità per l'ufficio anagrafe e per l'ufficio progettazione". Sul fronte investimenti prosegue la stagione dei cantieri avviata dall'inizio della legislatura: "In programma -ha aggiunto il sindaco - opere di fondamentale importanza per il territorio, dalla nuova scuola dell'infanzia, al parcheggio di via Pinete, alla rotatoria di via Togliatti e molti altri interventi minori. Da ricordare che è in corso di costruzione anche il nuovo polo scolastico nel capoluogo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capannoli, approvato il Bilancio 2018: pressione fiscale invariata

PisaToday è in caricamento