Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Casciana Terme

Casciana Terme-Lari: approvato il bilancio di previsione 2018

Si riduce la Tari, con previste numerose agevolazioni. Oltre 4 milioni stanziati per il programma dei lavori pubblici

E' stato approvato dal Consiglio Comunale di Casciana Terme-Lari il bilancio di previsione 2018, dopo un percorso di partecipazione che ha visto la condivisione del documento con la cittadinanza, le associazioni del territorio e le sigle sindacali. I principali interventi si concentrano sulla pressione fiscale, i servizi alla persona e gli investimenti sul territorio.

"I tributi nel 2018 - spiega il Comune - tornano ulteriormente a scendere e lo fanno grazie al raggiungimento di un obiettivo centrale nel programma di governo dell’amministrazione, il raggiungimento e il superamento del 65% di raccolta differenziata. Come promesso ai cittadini prima dell’ampliamento del servizio porta a porta a tutto il territorio comunale, la tassa Rifiuti nel 2018 si riduce infatti del 5%, grazie al notevole salto della raccolta differenziata che in soli sei mesi è passata dal 52% al 75% permettendoci di contenere i costi di smaltimento del rifiuto indifferenziato".

Agevolazioni Tari

Oltre all’abbassamento della TARI, l’Amministrazione prevede anche quest’anno un pacchetto di agevolazioni per consentire ai cittadini di ridurre la pressione fiscale dei rifiuti. Con 30mila euro di stanziamento in più rispetto al 2017, ammonta a 190mila euro il totale che nel 2018 andrà a copertura delle agevolazioni per le famiglie, le associazioni e per l'attività d'impresa. Al riguardo l'amministrazione ha previsto per i primi tre anni di attività una riduzione del 30% della TARI per le nuove imprese, così come per contrastare l'abbandono del patrimonio immobiliare la stessa agevolazione è stata fissata per le aziende che decideranno di ampliare la loro attività in locali vuoti. Il 5% in meno è previsto poi per quelle aziende che decidono di consorziarsi per puntare all'internazionalizzazione e alla promozione dei propri prodotti.

L'amministrazione sostiene anche il commercio con una riduzione del 15% sulla TARI per i negozi di vicinato che animano i centri abitati, e del 20% per le attività stagionali. Restano inalterate le aliquote di TASI, addizionale IRPEF e IMU su cui l'amministrazione agisce ancora una volta per sostenere le aziende locali, confermando l'aliquota al 7,6% per quegli immobili strumentali all'esercizio d'impresa.

Per contrastare il gioco d'azzardo l'amministrazione premia le attività che dismettono le slot machines dai propri locali con una riduzione della Tari del 40%. E intensifica la lotta all'evasione fiscale, incrementando gli sforzi dell'attività amministrativa con l'obiettivo di recuperare sul 2018 più di un milione di euro di sommerso con riferimento particolare alla TARI.

Scuola

Resta centrale il tema della scuola e infatti dopo l’apertura del cantiere per la realizzazione del nuovo polo scolastico di Casciana Terme, nel 2018 l’amministrazione affronta la progettazione dell’ampliamento della scuola di Perignano. Oltre all’edilizia scolastica, con 760mila euro di stanziamento restano prioritari anche gli interventi per garantire l’accesso ai servizi scolastici e per sostenere l’attività educativa dei nostri ragazzi.

Sociale, Cultura, Turismo

Nel 2018 l'amministrazione ha stanziato complessivamente circa 660mila euro nel comparto, con cui saranno coperti tutti gli interventi per tutelare le fasce più deboli della popolazione.

Prosegue il percorso su offerta culturale e servizi turistici efficienti. Dal piano industriale del turismo al bando di gara per un ufficio informazioni innovativo, che tra pochi giorni vedrà la sua conclusione con l’individuazione dell’aggiudicatario, "l’Amministrazione sta portando avanti dal 2014 una politica di programmazione strutturata volta a migliorare la valorizzazione e promozione della destinazione Casciana Terme-Lari. E per questo nel 2018 ha stanziato per la gestione dell’ufficio informazioni 41.500 euro, a cui vanno a sommarsi 60mila euro a sostegno degli eventi culturali e ricreativi e gli interventi sulla cultura con i 34.200 euro destinati alla gestione dei teatri comunali".

Lavori pubblici

Investimenti sul territorio: nel 2018 sono in programma lavori per 4 milioni e 370mila euro. Sono previsti infatti 550mila euro fra asfaltature e realizzazione di piste ciclopedonali; saranno riqualificati i cimiteri di Lavaiano per 400mila euro e realizzata un’area a verde a Boschi di Lari per 150mila. Con 100mila euro sarà sistemato il parcheggio di Collemontanino e la stessa cifra è prevista per riqualificare il centro di Casciana Alta, oltre ai 3 milioni di euro per l’ampliamento del polo scolastico di Perignano relativamente al quale nei prossimi giorni sarà bandita la gara per la realizzazione del progetto definitivo.

"La gestione oculata ed efficiente delle risorse, la convinta lotta all’evasione fiscale, gli investimenti sul territorio, come l’estensione del porta a porta - commenta il Sindaco Mirko Terreni - ci hanno permesso e ci permettono anche con il bilancio 2018 di poter mantenere servizi di qualità per i cittadini, programmare il territorio e lo sviluppo di Casciana Terme Lari. In linea con il nostro programma di governo continuiamo a perseguire l’equità sociale e il miglioramento dei nostri centri abitati, portando avanti le opere necessarie a mantenere vivo e attrattivo un territorio esteso e diversificato come il nostro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casciana Terme-Lari: approvato il bilancio di previsione 2018

PisaToday è in caricamento