menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza, il bilancio del 2020. Il Comune premia gli agenti della Municipale più meritevoli

Il 20 gennaio la Polizia Municipale festeggia il suo santo patrono: San Sebastiano. Palazzo Gambacorti ha illustrato il bilancio delle attività del 2020 e ha premiato gli agenti che si sono distinti maggiormente

Giornata di festeggiamenti e celebrazioni per il corpo della Polizia Municipale di Pisa: oggi, 20 gennaio, cade infatti la ricorrenza di San Sebastiano, il santo patrono degli agenti. E' stata l'occasione per una messa di celebrazione nella chiesa di San Paolo a Ripa d'Arno e per il bilancio delle attività svolte nel 2020 su tutto il territorio comunale esposto dal comandante Alberto Messerini, dall'assessore alla Sicurezza Giovanna Bonanno e dal sindaco Michele Conti.

"Questa giornata è il momento per ricordare quanto sia importante l'azione della Polizia Municipale - commenta Conti - l'impegno quotidiano per la sicurezza della città e il contrasto al degrado e alla delinquenza è una missione, che tutti gli agenti portano avanti con grande senso di responsabilità. In questo senso ho voluto ricordato con grande emozione, durante la celebrazione religiosa, la figura di Francesco Paffi: uno degli agenti di Polizia Municipale rimasto nel cuore e nella mente di tutta la città per lo spessore umano e professionale".

Il sindaco aggiunge che "mi sto confrontando con Anci per cambiare qualche dettaglio della legge del 1986 che norma il lavoro degli agenti di Polizia Municipale. Oggi devono svolgere mansioni che nel regolamento stilato quasi quaranta anni fa non erano previste, ed è doveroso riportarlo al passo con i tempi". L'assessore Bonanno sottolinea: "Il 2020 è stato senz’altro un anno molto difficile a causa della grave emergenza sanitaria che ci ha colpito. La nostra Polizia Municipale è sempre stata in prima linea ma senza lasciare indietro le priorità che riguardano la sicurezza, la legalità e il decoro. Un servizio assicurato in modo capillare costante e puntuale su tutto il territorio comunale, privilegiando sempre l’aspetto della prevenzione in luogo della repressione".

Il comandante Messerini conclude: "La grande sintonia tra la Polizia Municipale e l'Amministrazione consente di svolgere con grande organizzazione tutte le nostre mansioni. Nonostante lo sforzo suppletivo dovuto alla pandemia, il numero di operazioni condotte è stato superiore rispetto agli anni passati".

Il bilancio 2020

Il Comando di Polizia Municipale ha istruito tutte le ordinanze firmate dal Sindaco, finalizzate ad evitare il rischio di assembramenti e, all’interno dei controlli anti-Covid, ha elevato 136 verbali di violazione amministrativa per mancato uso della mascherina, mantenimento di distanze interpersonali inferiori a quelle prescritte, inosservanza degli orari di chiusura delle attività economiche. Incisiva e particolarmente impegnativa è stata la programmazione di servizi antidegrado che la Polizia Municipale ha garantito quotidianamente in tutte le zone critiche della città e, in particolare, lungo l’asse pedonale Stazione- Piazza Vittorio Emanuele II – Corso Italia – Borgo. L’attività ha prodotto 37 Daspo urbani per violazione alle norme del Regolamento di Polizia Urbana, oltre alla identificazione ed all’allontanamento di alcune centinaia di soggetti senza fissa dimora o non in regola con le normative sul soggiorno degli stranieri.

Sempre sul fronte antidegrado ampiamente inteso, è da sottolineare l’attività di contrasto al commercio abusivo, concentrata soprattutto nella zona monumentale del Duomo e sul Litorale. Questa attività ha scaturito 78 sequestri di merce abusivamente venduta, con più di 10.000 articoli sottratti alla vendita, molti dei quali potenzialmente pericolosi perché realizzati con materiali dannosi per la salute. Il Distaccamento Litorale ha inoltre effettuato 70 accertamenti di rilevanza ambientale quali l’abbandono di rifiuti, lo sbancamento dune, l’occupazione abusiva di beni demaniali, etc. oltre alla contestazione di 38 verbali amministrativi nei confronti di soggetti rinvenuti all’interno delle seconde case quando vietato dai DPCM in vigore. Molto attivo, sul piano della tutela ambientale, anche il Distaccamento Sud Est con 108 pratiche recepite e verificate, oltre a quelle inerenti la disciplina della circolazione stradale (73 ordinanze), l’uso corretto del territorio (17 verifiche edilizie), il rilievo degli incidenti stradali (20 sinistri stradali)

Oltre agli incidenti ed a quelli rilevati dal Distaccamento Litorale (120), l’Ufficio Infortunistica Stradale ha rilevato 669 sinistri, di cui 3 con esito mortale e 12 di rilevanza penale per il reato di 'lesioni stradali gravi'; in totale, la Polizia Municipale di Pisa, nelle sue varie articolazioni territoriali, ha rilevato, nel 2020, 809 incidenti.

Gli uffici Violazioni Amministrative e Zona a Traffico Limitato hanno registrato, nel 2020, 104.345 verbali di violazione alle norme del Codice della Strada, di cui 61.681 per accessi abusivi in Z.T.L., a fronte dei quali sono stati presentati 283 opposizioni al Giudice di Pace e 943 ricorsi al Prefetto, tutti patrocinati dal personale della Polizia Municipale (compresa la comparizione a circa 600 udienze presso il Giudice di Pace), così come i 115 ricorsi al Sindaco contro i verbali per violazione alle ordinanze ed ai regolamenti comunali.

Il Nucleo Operativo di Sicurezza Urbana (NOSU) ed il Nucleo Operativo Stazione (NOST), attivi quotidianamente nel presidio interforze della zona della Stazione ferroviaria e di altri luoghi cittadini, hanno proceduto all'identificazione e controllo di 215 persone, italiani e stranieri, cui sono conseguite 29 informative all'Autorità Giudiziaria con 29 denunce, 20 Daspo urbani ed alcune decine di verbali amministrativi per violazioni di leggi statali e regionali, con 28 sequestri amministrativi (denaro, sostanze alimentari, merce posta in vendita abusivamente, merce con marchio contraffatto). I Nuclei operativi, con la collaborazione dei Distaccamenti territoriali e di altre unità specialistiche, hanno effettuato 16 sgomberi di immobili abusivamente occupati.

Dal Luglio 2020, dopo aver concluso il periodo di addestramento di circa 6 mesi (con le interruzioni durante il lockdown), è entrato a regime l'impiego dei cani antidroga dell'Unità Cinofila che, impegnati in varie operazioni, hanno portato al rinvenimento, in quattro occasioni, di dosi di sostanza stupefacente. La Polizia Urbana ed Ambientale ha rimosso 134 veicoli in stato di abbandono o sprovvisti di copertura assicurativa obbligatoria, oltre a 404 biciclette abbandonate in vari punti del territorio comunale, contribuendo così al mantenimento del decoro cittadino.

La Centrale Operativa, aperta ininterrottamente tutti i giorni dalle 6.45 alle 1 di notte, ha risposto a 7.402 chiamate telefoniche da parte di cittadini ed a 7952 chiamate radio da parte delle pattuglie di controllo esterno, oltre alla gestione complessiva delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza comunale. L'Ufficio Relazione Esterne, nonostante le restrizioni imposte dall'emergenza epidemiologica, ha ricevuto 11802 cittadini. Fondamentale per la gestione della struttura, il lavoro di back office svolto dall'ufficio Segreteria Comando, dall'ufficio Personale e Servizi, dall'ufficio Tecnico Logistico (incaricato di tutti gli acquisti per la Polizia Municipale, dalle uniformi ai veicoli), all'ufficio Traffico (1737 ordinanze di viabilità istruite). Uno degli ambiti maggiormente seguiti, nel 2020, è stato quello relativo alla Polizia di Prossimità, istituito anche grazie ad un finanziamento erogato dalla Regione Toscana.

Infine, l'attività di alcuni settori fondamentali come la Polizia Giudiziaria (116 notizie di reato e 5 arresti), la Polizia Edilizia (103 sopralluoghi in altrettanti cantieri, con 7 notizie di reato e 2 sequestri penali), la Polizia Amministrativa (circa 100 sanzioni per violazioni alle norme in materia di commercio), completa un quadro di costante presenza sul territorio da parte della Polizia Municipale.

Le premiazioni

Il comandante Alberto Messerini, insieme al sindaco Conti e all'assessore Bonanno hanno conferito anche diversi riconoscimenti. Delle targhe sono state consegnate agli agenti andati in pensione nel 2020: Manola Federici, Simonetta Simonetti, Cesare Biondi, Marianelli Bertoli, Leonardo Nocchi, Elisabetta Fialdini, Mauro Pratali e Daniela Fagiolini.

Poi è stata la volta degli attestati di merito e di elogio consegnati agli agenti che più si sono distinti in alcune operazioni sul campo: Giampaolo Bozzato, Giordano Sammuri, Daniele Santucci, Roberto Marano, Susanna Pisanò, Davide Marlia, Giorgio Corradini, Maria Franceschini, Francesco Coli, Gian Maria Pescatore, Giacomo Scamuzzi, Dario Casagli, Giuseppe Caruso, Alessio Cignoni, Antonio Micalizzi, Carlo Baroni, Fabrizio Terreni, Morena Franceschetti, Virginia Freschi, Maurizio Giubbilini, Federica Minuti, Andrea Paglia, Valentino Di Franco, Gina Vitagliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Banana bread, la ricetta facile e veloce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento