Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Lungarno Mediceo

'Bobble Bobble Pisa': arriva sui lungarni il tè con le bolle buono anche da mangiare

L'inaugurazione venerdì 14 settembre in lungarno Mediceo. E' il 9° punto vendita di una catena di negozi nata dall'idea di tre giovani lucchesi

Uno street drink "colorato e divertente" che può essere... anche mangiato! Aprirà domani, venerdì 14 settembre, in lungarno Mediceo, Bobble Bobble Pisa. Il negozio, aperto da un imprenditore di Montopoli Valdarno, Paolo Vecchia, sarà il nono punto vendita italiano di una catena di franchising che si occupa di 'bubble tea', ideata da tre giovani lucchesi.

"Il 'bubble tea' - spiega Simone Simonelli, 28 enne cofondatore e ideatore del marchio Bobble Bobble - è una bevanda che nasce negli anni '80 a Taiwan che noi abbiamo deciso di riprendere e italianizzare, fornendo al cliente la possibilità di personalizzare la propria bevuta. In sostanza si tratta di una bevanda a base di tè verde o nero, aromatizzato a gusti di frutta e non, con all'interno delle palline di frutta gommose, dolcissime e che scoppiano in bocca: sono proprio queste ultime a colpire chi lo beve".

Il bicchiere, contenente la bevanda, può inoltre essere sigillato diventando così anche un drink da passeggio. "L'idea di aprire un negozio del genere - prosegue Simonelli - mi è venuta guardando un documentario. Poi nell'ottobre dello scorso anno sono andato a Milano per questioni di lavoro e mi sono imbattutto in un locale che vendeva un prodotto simile. La cosa mi colpì e nel giro di un mese, insieme ai miei soci, abbiamo aperto il primo punto vendita a Lucca. Da allora i punti vendita, compreso quello che verrà inaugurato domani, sono diventati 9, quasi tutti aperti in Toscana, più uno a Torino. L'obiettivo è quello di allargarci nei prossimi anni a tutto il territorio italiano".

Un successo immediato, ottenuto "puntando su alcuni pilastri fondamentali come la qualità del prodotti utilizzati, tutti naturali e sani, l'organizzazione di eventi settimanali e la cura del cliente. Infine sfruttiamo al massimo le possibilità che ci offrono i social network per creare ed alimentare una 'community' attiva di clienti intorno al prodotto e al punto vendita: ogni giorno sono oltre 500 i post o le storie che raccontano su questi canali il nostro 'bubble tea', tutte realizzate dai nostri clienti".

Il punto vendita pisano offrirà inoltre delle versioni alcoliche del prodotto, pensate appositamente per la città della Torre. "Pisa - continua Simonelli - è una città che ci piace e che abbiamo sempre frequentato. Quando un imprenditore, che con noi ha già aperto poco tempo fa un punto vendita ad Empoli, ci ha detto che voleva aprirne un altro a Pisa gli abbiamo dato l'esclusiva per due anni. Essendo una città universitaria e con una forte presenza della movida serale, abbiamo pensato di realizzare delle versioni alcoliche del prodotto come, ad esempio, quella formata da coca cola, rum, tè e palline al limone".

L'inaugurazione di venerdì potrebbe inoltre essere arricchita da una sorpresa. "Quasi sicuramente - conclude Simonelli - sarà presente anche Stefano Righi, meglio conosciuto come 'D'Artagnan, il mago delle bolle', che farà una piccola esibizione". Stefano Righi è titolare di un curioso primato, certificato anche dal Guinness World Record: è infatti la persona che ha realizzato la più lunga catena del mondo formata da 40 bolle di sapone (il precedente record era di 35).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Bobble Bobble Pisa': arriva sui lungarni il tè con le bolle buono anche da mangiare

PisaToday è in caricamento