Un ospedale a misura di donna: l'Aoup conferma i tre bollini rosa

Il riconoscimento della Fondazione Onda per gli ospedali particolarmente attenti alla salute femminile

L’Aoup si riconferma ospedale a misura di donna ottenendo, anche per il biennio 2020-2021, tre bollini rosa dalla Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, il riconoscimento che l’organismo, da sempre impegnato sul fronte della promozione della medicina di genere, attribuisce dal 2007 agli ospedali attenti alla salute femminile e che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne. Rispetto al bando precedente, gli ospedali premiati sono aumentati, passando da 306 a 335. Oltre a una crescita in termini di numeri, c’è stato anche un miglioramento della qualità: gli ospedali che hanno ottenuto il massimo riconoscimento, tre bollini, sono infatti passati da 71 a 96. Inoltre, 167 strutture hanno conquistato due bollini e 72 un bollino.

L’attribuzione di 1 bollino rosa riconosce la presenza nell’ospedale di unità operative (da 1 a 3) che curano patologie femminili specifiche e l’applicazione dei Lea (Livelli essenziali di assistenza), con particolare riferimento all’appropriatezza delle prestazioni, accreditamento e certificazione per i requisiti alberghieri e strutturali. Due bollini vengono attribuiti a quegli ospedali che, oltre ai requisiti precedenti, abbiano almeno tre donne nel Comitato etico, che prevedano donne in posizioni di responsabilità ai vari livelli, personale di assistenza prevalentemente femminile che, sotto il profilo architettonico, sottolineino la centralità della persona ricoverata e riservino particolare attenzione ai bisogni delle donne di etnie diverse. Il massimo riconoscimento, i tre bollini rosa, viene attribuito a quegli ospedali che, a tutte le caratteristiche già descritte, aggiungano un contributo in pubblicazioni scientifiche su patologie femminili, l’applicazione delle normativa sull’Ospedale senza dolore, il controllo del dolore nel parto e l’analgesia ostetrica.

A partire dal 7 gennaio 2020 sul sito www.bollinirosa.it sarà possibile consultare le schede degli ospedali premiati, suddivisi per Regione, con l’elenco dei servizi valutati.

Quest’anno l’evento della premiazione a Roma, al Ministero della salute, segue di pochi giorni la presentazione della VII edizione del Libro Bianco (2019): 'Dalla medicina di genere alla medicina di precisione. Percorsi evolutivi e sinergie di competenze', che esce nell’anno dell’emanazione del 'Piano per l’applicazione e la diffusione della medicina di genere'. Una pubblicazione che ne ripercorre l’evoluzione e ne analizza l’applicazione nei diversi ambiti della clinica e della farmacologia, grazie ai passi avanti fatti sulla spinta della crescente consapevolezza del valore scientifico dell’approccio orientato sul genere per garantire ad ogni persona, uomo o donna, la migliore cura. Il Libro Bianco contiene anche un capitolo (titolo: 'Il modello a rete del sistema toscano per la salute e la medicina di genere') dedicato appunto all’esperienza del Centro di coordinamento toscano, un organismo istituito nel 2014 che costituisce lo strumento di raccordo di tutte le azioni promosse dalle aziende sanitarie per sviluppare una rete multidisciplinare e multiprofessionale integrata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Roma, a ritirare il premio, per l’Aoup erano presenti la referente dei Bollini rosa, Federica Marchetti, dell'Unità operativa Accreditamento e qualità, e Mojgan Azadegan, responsabile del Centro di coordinamento regionale per la salute e la medicina di genere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Caccia al cinghiale estesa oltre i confini ordinari

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Mareggiata a Marina di Pisa: allagamenti e pietre sul lungomare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento