rotate-mobile
Cronaca

Bonus 200 euro per colf e badanti: come funziona e il sostegno delle Acli pisane

Il direttore delle Acli provinciali di Pisa Simone Fulghesu spiega come poter richiedere il contributo

Un portale e un servizio multicanale per il bonus 200 euro per colf e badanti previsto dal 'Decreto aiuti' del 17 maggio scorso. E’ così che il Patronato Acli ha deciso di andare incontro a questa categoria di lavoratori, una di quelle che, per ricevere l’indennità una tantum prevista dal Governo per far fronte agli aumenti delle materie prime e dell’energia, dovrà presentare una specifica domanda.

"La maggior parte degli aventi diritto, in realtà, si ritroveranno il contributo direttamente in busta paga o sul cedolino di pensione o disoccupazione, ma alcune categorie dovranno presentare domanda all’Inps e fra queste rientra pure quella delle lavoratrici di cura per le quali il legislatore ha chiesto un coinvolgimento maggiore e diretto dei patronati - spiega Simone Fulghesu, direttore di quello delle Acli provinciali di Pisa - da qui la decisione di strutturare un sito dedicato che consenta di presentare domanda all’Inps anche a distanza per venire il più possibile incontro alle esigenze di lavoratrici e lavoratori che, spesso, durante l’orario di apertura degli sportelli sono impegnati a garantire silenziosamente la cura dei nostri anziani e famiglie".

E’ inteso, ovviamente, che le domande potranno essere presentati tramite il Patronato Acli anche andando personalmente agli sportelli dove gli operatori aiuteranno nel compilare e inviare la richiesta all’Inps. "In presenza o a distanza, la presa in carico della persona e la cura delle esigenze di ciascuno restano al centro dell’attività del nostro servizio di Patronato - continua Fulghesu - il servizio è totalmente gratuito e, ovviamente, pensiamo noi a richiedere il bonus all’Inps".

Per quanto riguarda le lavoratrici e i lavoratori di cura per ottenere il bonus è fondamentale presentare la domanda appena l’Inps metterà a disposizione le procedure telematiche dato che l’importo non sarà anticipato dalle famiglie di lavoro e l’Istituto comincerà a pagare a partire dal mese di luglio. Potranno fare richiesta tutte le colf e badanti che hanno uno o più contratti di lavoro in corso alla data del 18 maggio 2022.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus 200 euro per colf e badanti: come funziona e il sostegno delle Acli pisane

PisaToday è in caricamento