Calci: 12mila euro per le imprese rimaste chiuse a causa del Covid-19

A beneficiarne 9 attività del territorio comunale che si sono aggiudicate i contributi comunali

Oltre 12mila euro di bonus idrico per attutire gli effetti e le ricadute economiche scaturite dall’emergenza Coronavirus. E' la misura messa in campo dal Comune di Calci e che è stata destinata alle attività economiche del territorio. L'amministrazione ha infatti messo in campo 5.300 euro del suo bilancio - nonché gli oltre 6.700 euro stanziati da Acque Spa - per le imprese del paese che saranno così ristorate dell’80% dei costi relativi alle utenze idriche dell’anno 2020.

In totale sono 9 le imprese economiche della Valgraziosa che hanno presentato domanda e che sono rientrate nei requisiti previsti dal bando emanato dall’ente di Piazza Garibaldi. Tra questi svolgere un’attività corrispondente ad uno dei codici ATECO espressamente assoggettati alla chiusura obbligatoria per contenere il contagio da Covid -19, essere intestatarie di un’ utenza idrica non domestica presso la sede della propria attività, essere iscritti nel registro delle imprese della CCIAA o titolari di partita iva ed avere sede operativa nel comune di Calci.

“Abbiamo ritenuto prioritario - spiega l’assessore con delega alle Attività produttive, Stefano Tordella - intervenire laddove si sono sentiti più fortemente gli effetti del lockdown. Grazie a questa misura, davvero concreta, le attività calcesane potranno recuperare una bella quota dei costi totali delle bollette idriche 2020".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A concludere è il sindaco Massimiliano Ghimenti: "Dopo aver previsto un bonus idrico già destinato alle utenze domestiche e, dunque, alle famiglie calcesane, ci è sembrato doveroso fare un ulteriore sforzo a sostegno delle nostre attività economiche. Consapevoli del difficile momento storico che stiamo vivendo e dei conseguenti riflessi economici, non abbiano esitato a destinare le risorse straordinarie ricevute da Acque Spa e aggiungere oltre 5mila euro del bilancio comunale, per aiutare le imprese calcesane e provare a sostenerle con un aiuto concreto. Nel complesso le misure varate per cittadini, imprese, famiglie, associazioni e più in generale tutte le realtà danneggiate è davvero impressionante per le nostre possibilità". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, nuovo picco: 2.765 positivi, 326 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Cisanello, ambulanze in fila per l'area Covid: "In piena fase emergenziale, serve la collaborazione di tutti"

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Coronavirus in Toscana, quasi 2mila nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento