Cronaca

Treni, bonus pendolari per i disservizi di novembre: c'è tempo fino al 10 gennaio

I titolari di abbonamenti mensili e annuali, sia a tariffa regionale Toscana che Integrata Pegaso, potranno ricevere un rimborso per i treni soppressi (minuti di servizio non resi) ed i ritardi in minuti accumulati in arrivo

Gli abbonati di 5 delle 13 linee ferroviarie gestite da Trenitalia in Toscana hanno diritto al bonus previsto dal contratto di servizio tra Regione e Trenitalia per i disservizi registrati sulla rete regionale durante il mese di novembre. I titolari di abbonamenti mensili e annuali, sia a tariffa regionale Toscana che Integrata Pegaso, in possesso dei requisiti previsti, possono chiedere il bonus entro il 10 gennaio 2013.

Le linee che nel mese di ottobre daranno diritto al bonus di rimborso (a valere dal mese di dicembre) sono:
Firenze - Pistoia - Lucca - Viareggio (indice 4,4)
Firenze- Prato - Bologna (5,1)
Pisa - Lucca - Aulla (6,8)
Pistoia - Porretta (5,7)
Siena - Chiusi (5,8)

L'indice di riferimento è calcolato considerando l'andamento del servizio linea per linea, in particolare i treni soppressi (minuti di servizio non resi) ed i ritardi in minuti accumulati in arrivo, in entrambi i casi per cause imputabili al gestore del servizio o al gestore della rete.
Per quanto riguarda la puntualità, si rileva come la media regionale a ottobre sia abbondantemente sotto la soglia del 90% (87,2%). La puntualità regionale media dall'inizio dell'anno - mesi gennaio - novembre - risulta pari a 90,2%, leggermente superiore a quella registrata negli stessi mesi del 2012 (90%).
Il confronto fra le linee elettrificate e quelle diesel indica a novembre un leggero miglioramento della puntualità delle linee non elettrificate che passa da 83,6% del 2012 al 85% del 2013, mentre segnano un deciso peggioramento per quelle elettrificate che dal 90,7% del 2012 passano all'88,2.
Relativamente alle singole linee da rilevare un deciso calo di puntualità delle linee Firenze - Pistoia - Lucca - Viareggio (84,9 rispetto all'87,3% del mese precedente), e della linea Siena - Chiusi (75,2%). In calo anche la puntualità sulla Prato-Bologna e sulla Porrettana, mentre la Pisa-Lucca-Aulla si mantiene intorno al valore dello scorso mese (80,5%).
Per quanto riguarda la regolarità (treni soppressi) nel mese di novembre si sono registrate 303 soppressioni di treni, con un marcato calo rispetto al dato di ottobre (quando erano stati 459).

Chi ha diritto al bonus?
Hanno diritto al bonus i titolari di abbonamenti mensili e annuali a tariffa regionale e integrati Pegaso nel caso in cui l'indice superi il valore 4.0.
L'indice di riferimento viene calcolato con una specifica formula che tiene conto, mese per mese, dei tempi di ritardo e delle soppressioni effettuate rispetto al servizio programmato, e rappresenta quindi una misura del disservizio sulla singola linea.

Quanto vale il bonus?
Per gli abbonamenti mensili Trenitalia il 20% del valore del titolo di viaggio.
Per gli abbonamenti annuali Trenitalia il 10% del valore di 1/12 del titolo di viaggio.
Per gli abbonamenti mensili Pegaso: Il 15% del valore della sola tariffa extraurbana.
Per gli abbonamenti annuali Pegaso: il 7,5% del valore di 1/12, della sola tariffa extraurbana.
 

Dove trovare l'indice del mese?
A partire dalla fine del mese successivo a quello di validità dell'abbonamento nelle biglietterie e sui monitor informativi in stazione; chiamando il numero verde regionale 800.570.530; scrivendo a bonus.drt@trenitalia.it; visitando la pagina Indennizzi del sito di Trenitalia.

SCARICA IL MODULO PER RICHIEDERE IL BONUS

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, bonus pendolari per i disservizi di novembre: c'è tempo fino al 10 gennaio

PisaToday è in caricamento