rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

Bollette di luce, gas e acqua: torna il Bonus Utenze

350mila euro dal Comune di Pisa a sostegno delle famiglie

Torna anche nel 2023 il Bonus Utenze del Comune di Pisa. L’agevolazione, approvata con una delibera di Giunta nel corso dell’ultima seduta, prevede un contributo una tantum per aiutare le famiglie del territorio con un ISEE fino a 25mila euro nel sostenere le spese per le utenze di luce, gas e acqua relative al periodo compreso tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2023. Sulla misura il Comune ha messo a disposizione 350mila euro di risorse. Nei prossimi giorni sarà pubblicato il bando pubblico per richiedere il contributo.

"Come amministrazione - dichiara l’assessore alle Politiche sociali Veronica Poli - abbiamo lavorato molto in questi anni per non lasciare indietro nessuno mettendo in campo, attraverso il sistema dei Bonus, molte iniziative a sostegno delle famiglie del territorio più fragili,  e mettendo a complessivamente a disposizione più di 5milioni di euro, di cui oltre 2milioni per sostenere le fasce deboli nelle spese per le utenze".

Per accedere all’agevolazione sarà necessario essere in possesso dei seguenti requisiti: essere residenti nel Comune di Pisa; avere la cittadinanza italiana oppure la cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea; oppure la cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione Europea, purché in possesso di Permesso di soggiorno CE di lungo periodo in corso di validità (ai sensi del D.Lgs. n. 286/1998 e ss.mm.ii.); essere intestatari di una utenza di luce, gas e acqua o essere iscritto nel nucleo familiare dell’intestatario delle utenze; aver provveduto oppure provvedere, entro i primi sei mesi dell’anno, al pagamento delle utenze; avere un Isee ordinario in corso di validità senza omissioni/difformità di importo pari o inferiore a 25.000 euro.

La delibera approvata in Giunta dà anche indirizzo all’ufficio competente di valorizzare nel bando, in termini di punteggio per la creazione della graduatoria, in primo luogo la residenza continuativa nel Comune di Pisa, del richiedente, superiore a 24 mesi; in secondo luogo, la presenza di disabili nel nucleo familiare (con invalidità riconosciuta pari o superiore al 100% o beneficiari della Legge 104/1992 art 3 comma 3), la presenza di persone sole con una età pari o superiore a 65 anni, la presenza di giovani coppie, con età di entrambi non superiore a 36 anni, i nuclei familiari composti da 5 persone ed oltre, con almeno un minore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette di luce, gas e acqua: torna il Bonus Utenze

PisaToday è in caricamento