Cronaca

Vicopisano: 4 borse di studio per iscriversi all'università

Le sostiene la Fondazione Ettore Batini, sono rivolte a giovani con meno di 21 anni con difficoltà economiche

Nella foto: il Presidente della Fondazione Riccardo Vanni e il Sindaco Matteo Ferrucci

La Fondazione Ettore Batini di Vicopisano promuove il progetto 'Sostegno allo Studio': 4 borse di studio per diplomati residenti nel Comune che, in difficoltà economica, si iscrivono all'Università.

Il Comitato Amministrativo ha deliberato i termini del bando e le regole per partecipare. "Ringrazio ancora la Fondazione - dice il sindaco Matteo Ferrucci, che ha la delega alla Scuola - perché oltre a dare sostegno, in modi concreti ed efficaci, alle persone del territorio più fragili socialmente, dà sempre più sostegno alla nostra scuola e ai nostri giovani, basti pensare al nuovo laboratorio scientifico dell'Istituto Ilaria Alpi, e a queste borse di studio. Poter contare sulla loro opera è per la nostra amministrazione e la nostra comunità davvero molto importante".

La Fondazione ha istituito 4 borse di studio da mille euro ciascuna destinate agli studenti diplomati in una scuola secondaria di secondo grado che si iscrivano all'Università, residenti nel Comune di Vicopisano. I requisiti: aver ottenuto un voto compreso fra 95 e 100/100 e lode all'esame di maturità, Isee inferiore od uguale a 25.mila euro, aver effettuato l'iscrizione a una Università italiana e avere meno di 21 anni. Il termine di presentazione della domanda è il 15 ottobre 2020.

La graduatoria sarà stilata sulla base dell'Isee presentato, a partire dal più basso. Tra due candidati con parità di votazione avrà la priorità chi ha l'Isee inferiore.
Le domande devono essere consegnate alla Segreteria della Fondazione (in Viale XX Settembre 23 a Vicopisano: 050/799030, dalle 9 alle 13, 338/4564728) o inoltrate via mail o PEC (fondazionebatini@gmail.com, da PEC alla PEC batini007@mypec.eu).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicopisano: 4 borse di studio per iscriversi all'università

PisaToday è in caricamento