menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mamma e figlia da Messina a Pisa per due giorni: "Derubate del portafoglio, che brutto ricordo della città!"

La signora Antonina racconta l'episodio che ha visto vittima sua madre e sottolinea che, pensando a Pisa, le verrà sempre alla mente ciò che è avvenuto

Porteranno con sé un ricordo non proprio positivo di Pisa, che non rimarrà impressa nella mente per la bella Torre ma per i borseggi sugli autobus. E' il 'succo' della lettera che Antonina, una signora della provincia di Messina, ci ha inviato per raccontare l'episodio che è capitato a lei e alla madre, venute per due giorni a Pisa il 30 novembre e il 1 dicembre.

"Io e mia madre siamo state a Pisa per 2 giorni e il ricordo che ci porteremo dietro, anche nel racconto della nostra visita a terzi, sarà quello del borseggio subito sui bus, a quanto pare fenomeno diffusissimo - afferma Antonina accendendo nuovamente i riflettori su un fenomeno spesso al centro delle cronache - mia madre è stata derubata del portafogli sulla Lam Rossa e la gente, come anche i vari autisti con cui poi ho avuto modo di parlare, dicevano che purtroppo capita quotidianamente".
"Chiedo che vengano presi dei provvedimenti - conclude la donna, che denuncia anche la mancanza di controlli - anche perché oltre al danno economico rilevante per chi subisce il furto, si associa anche quello d'immagine della vostra città".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Riapre la gelateria De' Coltelli dopo la pausa invernale

social

Ricette locali, il riso al tartufo alla pisana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento