Borseggi sugli autobus: fermato un clandestino dopo il furto ad un turista

I Carabinieri stanno effettuando numerosi controlli nei pressi delle fermate degli autobus per cercare di cogliere sul fatto i borseggiatori. Un uomo in un attimo aveva sfilato il portafoglio ad un turista inglese

Dopo l'arresto appena qualche giorno fa di due pregiudicati rumeni colti sul fatto dai Carabinieri mentre rubavano un portafoglio ad un turista coreano che si accingeva a salire su un autobus, proseguono i controlli dei militari dell'Arma per individuare i borseggiatori nei pressi delle fermate dei mezzi pubblici cittadini.

Ieri i militari della Stazione di Pisa, ben nascosti tra la folla di turisti, hanno nuovamente effettuato un servizio mirato che ha portato all’ennesimo arresto in flagranza di reato. I Carabinieri hanno infatti notato un tunisino (B.F. classe 1966), algerino, senza fissa dimora e clandestino, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, che dopo aver individuato la vittima, questa volta un turista inglese, in un lampo gli ha sfilato il borsello. Subito l’intervento dei militari che hanno bloccato l’individuo.

Con l’arresto di ieri salgono a tre le persone arrestate in flagranza di reato con l’accusa di furto con destrezza, operati dalla Stazione di Pisa nella settimana appena conclusa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento