Cronaca Centro Storico / Via Silvio Pellico

Via Pellico: borseggiata famiglia di turisti olandesi, un arresto

La famiglia di turisti si trovava alla fermata dell'autobus, quando due nomadi minorenni hanno aperto la borsa della madre, rubandole portafogli e carta di credito. La più grande delle due è stata arrestata

Questa mattina alle 11, alla fermata dell’autobus in via Pellico, una famiglia di turisti olandesi ha subito uno scippo da parte di due nomadi minorenni: A.S. di 15 anni e K.J. di 12 anni. Le ragazze si sono avvicinate alla famiglia, e la più grande delle due ha aperto la cerniera dello zaino della signora, prendendo velocemente il portafoglio con dentro 120 euro in contanti, la carta di credito e documenti vari.

Uno dei figli si è accorto della manovra della zingara e ha dato l’allarme. La nomade ha passato la refurtiva alla complice più piccola, che ha cercato di scappare il più velocemente possibile. I familiari della signora derubata  si sono messi all’inseguimento. Due controllori della CPT, sentite le urla della vittima del furto, hanno bloccato le due ladre e le hanno consegnate agli agenti della Polizia Municipale, che si trovavano sul posto..

Entrambe le minorenni, di nazionalità bosniaca, provengono da un campo nomadi di Genova. Ogni mattina raggiungono Pisa in treno per cercare di compiere qualche borseggio o furto, a stretto contatto con turisti italiani e stranieri. Una problema al quale si cerca di porre rimedio con servizi mirati degli agenti, in divisa e in borghese, che controllano soprattutto a bordo degli autobus pubblici o nelle fermate più frequentate.

La nomade più piccola, non imputabile, è stata affidata ad una comunità di accoglienza. La più grande, incinta di tre mesi e con precedenti specifici commessi anche a Roma e Milano, è stata arrestata ed accompagnata al Carcere Minorile di Firenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Pellico: borseggiata famiglia di turisti olandesi, un arresto

PisaToday è in caricamento