Cronaca

Parco di Cisanello: nasce il 'Bosco dei desideri'

Il Sindaco Michele Conti: "Sarà il Central Park di Pisanova, un polmone verde della città"

Inaugurato oggi, 22 febbraio, il Bosco dei desideri dentro al Parco urbano di Cisanello. Un nuovo bosco urbano, simbolicamente dedicato a tutti i bambini nati a Pisa nel 2018. 571 sono in tutto le famiglie dei bambini invitati per inaugurare l’area a verde dove sono stati piantumati a gennaio 100 nuovi alberi di 5 specie arboree diverse: Acer Campestre, Acer Pseudoplatanus, Celtis Australis, Quercus Pubescns e Fraxinus Ornus.

"L’inaugurazione di questo nuovo bosco - ha spiegato il sindaco di Pisa Michele Conti - è un altro passo in avanti verso la realizzazione del Parco urbano di Cisanello. Dopo la realizzazione del primo lotto di interventi, che ha visto la bonifica dell’area centrale del parco, la pulizia della zona dalla vegetazione infestante e il posizionamento di elementi di arredo urbano, stiamo proseguendo a passo spedito per portare a termine l’intero Parco, un polmone verde di oltre 50mila metri quadrati, che, insieme alla realizzazione di opere di urbanizzazione come nuovi marciapiedi e sovrappassi pedonali, contribuirà a riqualificare e ricucire tutta la zona di Pisanova-Cisanello, con i quartieri intorno. Sarà il Central Park di Pisanova, quartiere dove sono residenti circa un terzo dei pisani, e un polmone verde della città".

"Portare il verde nei quartieri e investire sul rinnovo arboreo - ha aggiunto l’assessore al verde e decoro urbano Raffaele Latrofa - è una missione che stiamo portando avanti con determinazione. Con l’inaugurazione del bosco oggi, a cui dobbiamo aggiungere l’operazione di rinnovo arboreo in corso in questi giorni a Porta a Lucca, le piantumazioni realizzate in via Bonanno, via Pisano, via Landi, via Croce e viale delle Cascine, e molte altre ancora, stiamo dimostrando il nostro investimento in città. Solo negli ultimi tre mesi abbiamo piantumato un totale di 489 nuovi alberi".

"Nella realizzazione del Parco urbano di Cisanello - ha chiarito il Sindaco - ci siamo messi a lavoro per trasformare quello che era solo un progetto in un cantiere effettivo, che riesca a portare a termine il Parco intero, da via Bargagna a via di Cisanello. Abbiamo scoperto che all’interno dell’area interessata dal parco rimane una fascia di proprietà non comunale, che adesso procederemo a espropriare. È in corso proprio in questi giorni il contratto del secondo lotto di lavori del Parco, che partiranno a breve, 40 mila di investimento per completare l’opera di pulizia e arrivare fino al confine con via di Cisanello. Poi verrà approvato il progetto preliminare del Parco completo per approvare il vincolo di esproprio sulla parte rimasta di proprietà privata, che sarà oggetto di ripantumazioni e riqualificazione. A maggior ragione in ambito di verde pubblico, stiamo lavorando per completare le opere a verde e lasciare alle future generazioni una città diversa, riqualificata, verde e con un patrimonio arboreo aumentato e rinnovato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco di Cisanello: nasce il 'Bosco dei desideri'

PisaToday è in caricamento