rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Porta a Lucca / Via Giovanni Falcone

Porta a Lucca: un bosco urbano per i nuovi nati

Sono trecento le nuove piante che sorgono vicino al parco dei salti e dell’equilibrio di via Falcone. Le famiglie potranno identificare la nascita del proprio figlio nel gruppo di piante del nuovo bosco

Tigli, frassini, querce, olmi e aceri: in tutto 300 nuove piante andranno a costituire un nuovo bosco urbano a Porta a Lucca nell’area del nuovo e già frequentatissimo parco dei salti e dell’equilibrio di via Falcone. I 300 alberi saranno distribuiti su 8000 metri quadrati divisi in tre boschi contigui, ognuno dedicato ai neonati di un’annata: 2013, 2014 e 2015. I lavori, a cura della ditta Euroambiente che gestisce il global del verde del Comune di Pisa, sono già iniziati. L’iniziativa sarà ripetuta ogni anno in un quartiere della città e ogni volta il nuovo bosco sarà dedicato ai nuovi nati dell’anno. È il primo intervento di forestazione urbana secondo le linee guida del masterplan del Comune di Pisa che prevede la crescita del patrimonio arboreo comunale da 15.500 a 21.500 nel corso dei prossimi anni.

Le famiglie potranno identificare la nascita del proprio figlio nel gruppo di piante del nuovo bosco, così la città che vedranno da grandi sarà testimonianza delle scelte di valorizzazione e tutela del patrimonio arboreo e boschivo intraprese oggi. Il bosco sarà un luogo tangibile dell’impegno degli adulti nei confronti dei nuovi nati, contribuirà alla formazione di una coscienza consapevole e creerà un luogo più salubre per le generazioni future. Sabato 26 novembre, il primo fine settimana dopo la giornata degli alberi (21 novembre), il nuovo bosco sarà salutato con una grande festa a cui sono invitati tutti i cittadini e in particolare le centinaia di famiglie dei nuovi nati degli anni 2013,2014 e 2015 che riceveranno una lettera di invito dal Comune e un attestato che i bambini potranno conservare. "L’arrivo della nuova vita sarà rappresentato anche dai nuovi alberi messi a dimora: un gesto simbolico dal forte intento ecologico teso a valorizzare l’ambiente e il patrimonio arboreo e boschivo della città" spiega il vicesindaco Paolo Ghezzi.

Questo non sarà l’unico intervento sul Parco dei Salti e dell’Equilibrio, inaugurato nel 2013 e già molto frequentato: nelle prossime settimane alle attrezzature ludiche già esistenti si aggiungerà una piramide di quattro metri con corda per l’arrampicata e scivolo per la discesa. E sarà realizzata una delle 4 nuove aree sgambature cani (le altre saranno in via Lori, via Le Rene e via Foscolo).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porta a Lucca: un bosco urbano per i nuovi nati

PisaToday è in caricamento