Pontedera: botte e sputi contro agenti e sanitari

L'uomo era stato arrestato alcuni giorni prima per aver aggredito la compagna. Ora è in Psichiatria a Pisa

La Polizia Locale di Pontedera, lunedì 21 settembre, è dovuta intervenire in un condominio di via Vittorio Veneto a supporto di operatori sanitari impegnati in un accertamento medico. Il destinatario della verifica era un cittadino di nazionalità nigeriana, già noto al Comando: 10 giorni prima era stato arrestato dai Carabinieri per aver picchiato la propria compagna ed aggredito le pattuglie di militari e vigili giunte sul posto chiamate dai passanti. 

Il soggetto, durante la concitata operazione, rifiutava a tutti i costi l'intervento dei sanitari, lanciando nei confronti degli stessi e degli agenti delle pietre. Al momento del fermo ha sputato in faccia agli stessi, finendo per colpirne uno ad un braccio con una bottiglia, provocando all'operatore lesioni con una prognosi di 10 giorni. Alla fine l'uomo è stato bloccato e messo in sicurezza per se e per i presenti. Insieme ad una pattuglia dei Carabinieri è stato trasportato presso la Psichiatria dell'Ospedale di Pisa. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento