Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Capannoli

Cadaveri carbonizzati a Capannoli: incontro disperato tra il padre dei bambini e i genitori della donna

Un abbraccio straziante, un dolore per un gesto difficile da capire: Bruno Pucci ha incontrato i genitori dell'ex compagna. Intanto domani l'autopsia chiarirà la dinamica dei fatti

Si sono incontrati, unendo la loro disperazione, Bruno Pucci, padre dei due bambini morti carbonizzati nell'auto con la madre, sabato pomeriggio a Santo Pietro Belvedere, e i genitori della donna che ha compiuto il gesto estremo. Un incontro e  abbraccio straziante, poi il pianto per l'omicidio-suicidio di Simona Alessandroni che si è data fuoco nella sua Bmw insieme ai figli Lapo e Letizia di 3 e 11 anni. 

Un incontro significativo anche alla luce della volontà della donna, scritta in uno dei biglietti ritrovati nella casa di Quattro Strade, nel Comune di Lari, in cui chiedeva che i figli venissero affidati ai suoi genitori, e non a quelli del padre, qualora si fossero salvati dal rogo della Bmw Serie 1.


Domani, intanto, ci sarà l'autopsia sui corpi della mamma e dei bambini all'Istituto di medicina legale di Pisa e solo a quel punto sarà possibile sciogliere il nodo legato all'ipotesi che la donna abbia somministrato un sedativo ai bambini prima di accendere il rogo. Nelle prossime ore, poi, cominceranno gli esami con la consulenza di esperti chimici e di incendi che serviranno a stabilire la dinamica dei fatti e il sistema utilizzato per dare alle fiamme l'auto. (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadaveri carbonizzati a Capannoli: incontro disperato tra il padre dei bambini e i genitori della donna

PisaToday è in caricamento