Cronaca

Recupero Sapienza, M5S: "Buco nel muro esterno per spostare i libri"

La consigliera comunale del Movimento Elisabetta Zuccaro interpella il sindaco per sapere i dettagli delle operazioni

Prima il danno ai libri, ora alle mura della Sapienza. E' il Movimento 5 Stelle con un'interpellanza al sindaco Filippeschi a denunciare il caso e chiedere conto delle operazioni di recupero dell'edificio storico. A seguito dei lavori presso la Biblioteca Universitaria furono bagnati da una perdita d'acqua circa 3mila libri, anche rari ed antichi. A novembre dello scorso anno il Ministero dei Beni e Attività culturali dispose lo spostamento del patrimonio librario a Lucca, in un deposito dell’Archivio di Stato.

"Questo trasferimento - afferma la consigliera pentastellata Elisabettaa Zuccaro - è stato fatto tramite l'inscatolamento, ma le scatole usate sono risultate troppe grosse e dunque sono state portate all'esterno attraverso una breccia praticata sul muro storico del Palazzo".

Nell'ordine ecco cosa chiede la rappresentante del M5S: "Se il Palazzo è sottoposto a vincolo; se il Comune di Pisa è stato consultato in merito alla decisione di praticare l'apertura; se il Comune abbia un potere autorizzatorio rispetto agli interventi di manutenzione straordinaria eseguibili sulle facciate esterne dei palazzi storici; se il Comune abbia obblighi di controllo delle modalità di esecuzione di tali interventi; se la Soprintendenza abbia dato l'autorizzazione; di chi sia la responsabilità formale della decisione e se tale decisione sia in linea con il sistema autorizzatorio previsto dai regolamenti comunali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recupero Sapienza, M5S: "Buco nel muro esterno per spostare i libri"

PisaToday è in caricamento