Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Pontedera / Via Tosco Romagnola

Pontedera: apre Burger King, un fast food con un occhio alla solidarietà

Inaugurazione alla presenza del sindaco di Pontedera Millozzi del nuovo locale che sorge all'interno della galleria del Cineplex. L'intento è anche quello di sostenere l'associazione VOA VOA onlus. Collaborazione con le realtà già attive

Anche Pontedera ha da oggi il suo BURGER KING. Il locale, 400 mq su un unico livello, si trova all’interno del Centro Commerciale La Galleria-Cineplex, in Via Tosco Romagnola.
Costato circa 1 milione e 200 mila euro, il tredicesimo locale del Gruppo in Toscana vede alternarsi al timone una trentina tra ragazzi e ragazze reclutati sul territorio, per lo più alla prima esperienza nel settore della ristorazione veloce e in via generale nel mondo del lavoro. Ventenni, con un diploma in tasca e tanta voglia di crescere, di imparare un mestiere oltre che il gioco di squadra, ecco chi sono i membri della crew cui spetterà gestire bancone e aspettative dei clienti.

Oltre la soglia, inaugurata oggi dal sindaco di Pontedera Simone Millozzi, insieme con l’assessore alle Attività Produttive Angela Pirri, i titolari David e Nicolò Lisi e il direttore generale Doris Di Bella, si apre una sala di 150 mq con 120 posti a sedere di cui 20 riservabili per occasioni speciali. E poiché tutto è pensato per favorire la sosta e il divertimento, non mancano i TV touch e la Playland da tavolo: qui i giochi, rigorosamente virtuali, si fanno con le mani. I compleanni per i più piccoli verranno organizzati in partnership con il centro commerciale, a testimoniare il desiderio di creare una sinergia con le varie realtà attive in loco: dentro GALLERILANDIA, lo spazio dotato di gonfiabili e area rinfreschi, si potrà festeggiare acquistando semplicemente il menù bimbo nel contiguo Hamburger Restaurant. Un’altra importante operazione di co-marketing, questa volta con il CINEPLEX, grande attrattore in grado di registrare fino a 400mila presenze l’anno, consente invece di avere un menù a scelta ed un’entrata al cinema al prezzo scontatissimo di Euro 9,90. Per chi volesse vivere en plein air senza rinunciare al gusto, BK ha realizzato un grande Gazebo esterno di 50 mq che accoglie fino a 48 persone.

“Ci stiamo muovendo velocemente su tutta la Toscana - dice David Lisi - e Pontedera, data la forte vocazione commerciale, rappresenta un approdo importante per lo sviluppo del marchio. Siamo felici di poter collaborare con il territorio e diventare un altro punto di aggregazione oltre che un’alternativa ristorativa in città”.

L’arrivo del colosso americano a Pontedera, abituata ai giganti dell’industria e del commercio, si connota anche per una particolare missione di solidarietà: sostenere VOA VOA Onlus, l’associazione il cui scopo è fornire un’assistenza sanitaria, legale-previdenziale alle famiglie i cui figli siano stati colpiti da una rara malattia neurodegenerativa. Della corsa benefica, che partirà da settembre in concomitanza dell’opening party ufficiale del ristorante, si è parlato questa mattina alla presenza di Guido De Barros, fondatore insieme alla moglie Caterina Ceccuti della Onlus divenuta ormai un punto di riferimento in Italia per ricercatori, scienziati e condivisa da personaggi noti del mondo dello spettacolo e dell’informazione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera: apre Burger King, un fast food con un occhio alla solidarietà

PisaToday è in caricamento