Lungarno Guadalongo: cadavere in Arno

Il ritrovamento è avvenuto intorno alle 9.40. Sul posto Vigili del Fuoco e Polizia

Il recupero del cadavere su Lungarno Guadalongo

Cadavere ritrovato in Arno questa mattina, 14 giugno, intorno alle 9.40. Sul posto, all'altezza di Lungarno Guadalongo, sono intervenuti i Vigili del Fuoco e la Pubblica Assistenza per il recupero del corpo. Presente la Polizia con il magistrato di turno.

Dai primi riscontri si tratta di un uomo sui 60 anni, residente a Pisa, agli arresti domiciliari per violenza sessuale. Era scomparso la mattina di mercoledì, lasciando un biglietto dove manifestava intenti suicida. Il corpo, in pantaloncini e maglietta, non era in avanzato stato di decomposizione. E' stato ritrovato agganciato tra le barche ormeggiate sul lungarno dal caposquadra dei Vigili del Fuoco Alessandro Simoncini: "Ero venuto per rifornire il mezzo nautico per una ricerca fatta ieri, tutta questa zona era stata battuta. Stamani passando ho notato il corpo incastrato fra la sponda e una barca, erano le 9.40 circa". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 19 nuovi casi, ultimo paziente in terapia intensiva

Torna su
PisaToday è in caricamento