Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Peccioli, cadavere carbonizzato: Carabinieri confermano suicidio

La vittima è un pensionato 70enne pecciolese che viveva da solo. La morte risale a martedì sera quando l'uomo ha dato fuoco alla sua vettura, poi, forse per il troppo dolore provocato dalle fiamme, è uscito fuori dall'abitacolo

E' stato ritrovato questa mattina completamente carbonizzato il cadavere di un uomo in un campo vicino a Peccioli, in via Del Molino. Il corpo era vicino ad una jeep anch'essa bruciata. In un primo momento sembrava che l'uomo fosse completamente nudo e avesse una corda intorno al collo, ma in realtà erano solo resti di vestiti bruciati. La vittima è un settantenne pecciolese che viveva da solo.

Si tratterebbe di suicidio. Lo hanno riferito i Carabinieri dopo l'ispezione del medico legale. L'uomo ieri sera avrebbe incendiato la sua auto. Il rogo ha anche provocato una piccola esplosione. Alcuni testimoni hanno infatti udito il rumore di uno scoppio, anche se non hanno dato troppo peso a quanto sentito. La zona dove l'anziano ha dato fuoco al fuoristrada è piuttosto isolata e nessuno si è reso conto di quanto stava accadendo. Il settantenne frequentava abitualmente quella zona e per questo ha agito probabilmente sapendo che nessuno avrebbe visto ciò che aveva deciso di mettere in atto.

Una volta appiccato il fuoco l'anziano, che si trovava all'interno del veicolo, sarebbe uscito dall'abitacolo forse per un gesto istintivo, a causa del dolore provocato dalle ustioni. Non è escluso che l'uomo possa essere morto per intossicazione prima ancora che per le bruciature riportate.

IN AGGIORNAMENTO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peccioli, cadavere carbonizzato: Carabinieri confermano suicidio

PisaToday è in caricamento