Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Cade un pezzo di canalina in cartongesso in aula: "Non è stato un crollo strutturale"

E' successo alla scuola Nicola Pisano. Riferisce sul caso l'assessore ai lavori pubblici Raffaele Latrofa

L’Amministrazione Comunale di Pisa interviene in merito all'incidente che si è verificato ieri, giovedì 27 maggio, in un'aula scolastica delle scuole Nicola Pisano, in zona San Francesco: un tratto di canalina in cartongesso si è staccato precipitando a terra. 

"Ci dispiace per il disagio creato a bambini, famiglie e insegnanti della classe dove ieri si è verificato il distacco - spiega l’assessore ai lavori pubblici Raffaele Latrofa - ma vorremo fare chiarezza sull’accaduto, senza ridimensionare la gravità dell’incidente, ma anche senza fare allarmismi. Tengo a precisare che nella scuola, che è stata oggetto di recenti lavori di adeguamento sismico e di ristrutturazione, non si è verificata la caduta di nessun elemento in acciaio o meno che mai di tipo strutturale. Come hanno appurato i tecnici del Comune nella mattinata di ieri, si è distaccato un tratto di canalina in cartongesso, contenente segmenti di profilato di metallo leggero, non dal soffitto, bensì da una delle pareti. Avvertiti dalla scuola, i tecnici del Comune sono intervenuti e hanno subito effettuato la rimozione di tutte le canaline, sia nelle aule che nei corridoi, in termini di cautela, per eliminare i rischi di caduta di altre parti. La ditta responsabile dei lavori si è immediatamente fatta carico di programmare il ripristino della canalina, tenuto conto della presenza delle attività scolastiche, e il ricollocamento in opera con sistemi atti a garantire qualunque cautela contro il rischio di caduta".

"Ricordo - prosegue Latrofa - che la scuola è stata oggetto di lavori di ristrutturazione, conclusi nel settembre 2020, con risultati definitivi in termini di consolidamento strutturale di una parte dell’edificio che era rimasto per lungo tempo senza certificazione di sicurezza sismica. I lavori effettuati, mi fa piacere ricordarlo, fanno parte di un investimento di quasi 8 milioni di euro che la nostra Amministrazione ha stanziato e portato a termine. Oltre 60 cantieri, una portata mai vista di interventi concentrati nell’estate 2020, che sono serviti a mettere in sicurezza tantissimi edifici scolastici cittadini che per anni erano rimasti privi di interventi strutturali. La ditta che aveva eseguito i lavori sta provvedendo attualmente al ripristino".

"Nella giornata di ieri - aggiunge l’assessore alle politiche educative Sandra Munno - ho avuto modo di confrontarmi più volte con la Dirigenza dell’Istituto Fibonacci perché stiamo organizzando insieme un’iniziativa, ma il dirigente Luca Zoppi non mi ha neanche informata sull’accaduto, nella convinzione che, evidentemente, si trattasse di un problema di modesta entità, risolto velocemente dai tecnici comunali. Stamani ci siamo sentiti di nuovo e mi ha confermato che vista la modesta portata dell’episodio, non ha ritenuto necessario informare l’assessore competente, essendo già intervenuti tecnici comunali e responsabili della ditta. Non voglio assolutamente sminuire l’incidente di ieri, che avrà spaventato i bambini e per cui siamo dispiaciuti, ma concordo con il Dirigente sulla necessità di evitare toni allarmistici sproporzionati rispetto ai veri fatti accaduti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade un pezzo di canalina in cartongesso in aula: "Non è stato un crollo strutturale"

PisaToday è in caricamento