Cadono dalle spallette nella notte: due ragazze in ospedale

Un volo di 7 metri all'altezza di piazza Garibaldi poi il recupero e la corsa in ospedale

La folla sui lungarni assiste al recupero

Sono due le persone cadute dalle spallette intorno all'1 e 30 della notte scorsa, tra sabato 31 agosto e domenica 1 settembre, su Lungarno Mediceo all'altezza di piazza Garibaldi. Si tratta di due ragazze americane finite sulla massicciata sull'argine del fiume facendo un volo di circa 7 metri.
Davanti allo sguardo di molti curiosi che a quell'ora si trovavano nel centro di Pisa, i Vigili del fuoco, con il personale speleo alpinistico fluviale, hanno recuperato le due giovani affidandole ai sanitari del 118 per il trasporto in ospedale dove si trovano ricoverate in osservazione. Secondo i primi accertamenti non avrebbero riportato traumi di rilievo.
Un timido applauso dei presenti si è levato al momento del recupero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • Incidente stradale lungo l'Aurelia: un morto e tre feriti

  • Colta alle spalle e rapinata di notte in via Notari: due arresti, si cerca il terzo

  • Ragazza investita a Marina di Pisa: arrestato il pirata della strada

  • In arrivo piogge e temporali in Toscana: emessa allerta meteo

  • Coronavirus in Toscana: sei nuovi casi, due a Pisa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento