San Giuliano Terme, raccolta porta a porta: pubblicato il calendario 2020

L'assessore Vanni: "Gli obiettivi sono ridurre l'indifferenziato e migliorare la qualità del multileggero"

L'assessore Daniela Vanni

Il calendario 2020 della raccolta dei rifiuti porta a porta nel Comune di San Giuliano Terme è in fase di distribuzione. Già disponibile online sul sito del Comune e sul sito di Geofor, sarà distribuito alle circa 15mila utenze del Comune insieme al kit dei sacchi da utilizzare per conferire i rifiuti. Il servizio di raccolta nel 2020 resterà pressoché invariato, garantendo ai cittadini tutti i servizi erogati nel 2019: restano la doppia raccolta del multileggero (martedì e sabato) e dell'organico (lunedì e venerdì), la raccolta settimanale della carta (il mercoledì) e dell'indifferenziato (il giovedì).

La raccolta degli sfalci e delle potature, unica raccolta pomeridiana (esposizione del rifiuto entro le ore 12), verrà effettuata il primo e il terzo lunedì di ogni mese (a eccezione di gennaio, che prevede una sola raccolta il giorno 20). Gli unici giorni in cui non sarà effettuata alcuna raccolta saranno il 1° maggio e il 25 dicembre: ma l'organico non raccolto in questi due giorni sarà recuperato rispettivamente il 2 maggio e il 26 dicembre.

Informazioni utili

Per il ritiro gratuito degli ingombranti a domicilio, l'attivazione delle personalizzazioni (raccolta pannolini per persone non autosufficienti e famiglie con bambini di età inferiore a 2 anni; raccolta organico per utenze non domestiche) e la segnalazione di disservizi è possibile contattare il gestore al numero verde 800 959 095 (da fisso) oppure al numero 0587 261880 (da mobile). Il ritiro gratuito degli ingombranti sarà prenotabile anche online dal sito www.geofor.it. Per comunicazioni, l'Ufficio rifiuti del Comune è a disposizione: è possibile lasciare un messaggio vocale al numero 050 819221 e scrivere a rifiuti@comune.sangiulianoterme.pisa.it. Disponibile anche uno Sportello rifiuti comunale, aperto il martedì, giovedì e venerdì con orario 9.30-12.30 e il martedì pomeriggio con orario 15-16.30. Sarà infine possibile conferire i rifiuti ai centri di raccolta di via di Paduletto (Calci), via Pindemonte (Pisa) e località Albavola (San Giuliano Terme, frazione di Arena Metato). Chi avesse finito i sacchi in dotazione nel kit, potrà ritirarli allo Sportello rifiuti.

Più controlli

"Il calendario di raccolta - afferma l'assessore all'Ambiente, Daniela Vanni - mira a semplificare al massimo la vita dei nostri cittadini. Oltre al porta a porta quotidiano, garantiamo ai cittadini la disponibilità di ben tre centri di raccolta, dove portare i rifiuti differenziati: conviene, perché consente di ricevere sconti sulla Tari. Proseguono inoltre i progetti nelle scuole, in primis il progetto Olindo per la raccolta degli oli vegetali nelle scuole primarie. Nel 2020 l'amministrazione comunale si pone due obiettivi ambiziosi: ridurre la produzione di rifiuto indifferenziato e migliorare la qualità del rifiuto multileggero. Per questo motivo verranno organizzate assemblee nelle frazioni e proseguiranno e si intensificheranno le attività di controllo del rifiuto esposto dai cittadini: nessun intento punitivo, ma un'azione capillare mirata a formare meglio i cittadini sulla corretta differenziazione dei rifiuti".

Verso la tariffazione puntuale

Per il 2021 si prevede invece il passaggio alla tariffazione puntuale: "Un sistema di calcolo della Tari - prosegue Vanni - che prevede che 'paghi di più chi produce più indifferenziato'. Nella sostanza, la bolletta viene modulata, oltre che sulla superficie dell'abitazione e sulla composizione del nucleo familiare, anche sull'effettiva produzione di rifiuto indifferenziato. Dobbiamo inoltre reimparare, tutti insieme, a consumare in maniera sostenibile: ad esempio acquistando meno imballaggi e comprando sfuso, riparando ciò che non funziona, acquistando prodotti in materiale riciclato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In generale l'obiettivo - conclude il Sindaco, Sergio Di Maio - è quello di avviare un cambiamento culturale nell'approccio al consumo. Peraltro, nelle scuole del nostro territorio troviamo ragazzi e docenti sensibili che già lavorano in questa direzione, e anche le attività commerciali del nostro territorio si stanno muovendo in una direzione positiva: sta a noi scegliere, perché nel nostro territorio comunale si può acquistare sfuso, dal vino alla frutta e verdura, fino ai detergenti. La sensibilità dei cittadini e la loro voglia di partecipare attivamente alla crescita della qualità della vita sul territorio aumenta di anno in anno: la strada è quindi quella giusta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento