Cronaca

Calci, il monastero di Nicosia crolla: appello per un abbraccio gigante

L'iniziativa 'Le camelie del chiostro' è giunta alla decima edizione e quest'anno sarà speciale: si vuole formare un cordone di persone per circondare l'edificio in un simbolico abbraccio

'Le camelie del chiostro' è un evento che si svolge a Nicosia di Calci in primavera, in occasione della fioritura delle due secolari piante di camelia che crescono nel chiostro del convento di Sant'Agostino.

Quest'anno ricorre il decimo anno dell'iniziativa organizzata dall'associazione 'Nicosia Nostra', e per dare un impulso nuovo alla sensibilizzazione per il recupero della struttura, oltre alla tradizione esposizione dei fiori, le visite guidate, il pic-nic e la musica, il gruppo di attivisti chiama a raccolta gli interessati per dare un vero e proprio abbraccio al convento, per dire a voce alta "Nicosia, tu crolli, ma noi ti vogliamo bene".

Serviranno le braccia di mille persone il 10 aprile prossimo. Verrà formato un anello intorno al convento, abbandonato dagli anni '70 e vittima di degrado ed atti vandalici. Dodici anni fa l'associazione 'Nicosia Nostra' è nata per prendersi cura di questo gioiello immerso nel verde dei monti calcesani e ripercorrerne la storia.

Nel pomeriggio del 10 aprile, a partire dalle ore 16, accompagnate dai volontari, tutte le persone che vorranno partecipare saranno guidate a disporsi lungo un tragitto di un chilometro circa. Per aderire all'iniziativa e per maggiori informazioni si può scrivere a nicosianostra@gmail.com, seguire la pagina facebook 'Associazione Nicosia Nostra' e sul sito nicosianostra.blogspot.it.

Il percorso sarà indicato da un lungo nastro bianco disposto per terra, seguirà gli antichi possedimenti del complesso monastico, costeggiando i resti delle mura, salendo verso il piccolo cimitero che sovrasta la chiesa e il convento, per passare di fronte al grande arco d’ingresso e scendere lungo gli oliveti di via di Nicosia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci, il monastero di Nicosia crolla: appello per un abbraccio gigante

PisaToday è in caricamento