Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca San Rossore

Monaci di Plum Village a Pisa: successo per la camminata a San Rossore

Un'ora e mezzo di meditazione in luoghi inaccessibili della tenuta, poi un pranzo con i prodotti locali della Bottega del Parco. Si conclude così la visita dei buddisti

Si è conclusa oggi la visita del monaci buddisti di Plum Village del Maestro Thich Nhat Hanh a Pisa, dove sono stati impegnati in eventi che hanno visto una grandissima partecipazione da parte della comunità locale. Dopo il successo del seminario 'Fatti non fummo a viver come bruti…Riflessioni e incontri sulla natura umana', promosso da Asl e Società della Salute della zona pisana, quasi 500 persone hanno preso parte alla camminata di meditazione 'La pace a ogni passo', nel Parco di Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli, guidata dai monaci stessi. Una lunghissima fila composta da famiglie, bambini, cittadini, ha potuto, insieme ai monaci, accedere all’area protetta del Parco, attraversando una zona di natura incontaminata in assoluto silenzio. La camminata di meditazione, durata un’ora e mezzo, si è conclusa con un pranzo, anch’esso all’insegna del silenzio, a base di prodotti locali della Bottega del Parco, che si è tenuto ai tavoli della Sterpaia, resi disponibili dall’Ente Parco. Infine il direttore del Parco, Andrea Gennai, ha ringraziato i monaci del monastero più grande dell' Occidente e donato loro una medaglia.

“Le iniziative di cui sono stati protagonisti i monaci di Plum Village durante questa settimana erano rivolte a tutti - ha commentato la presidente della Società della Salute della zona pisana Sandra Capuzzi - è stato fatto un ottimo lavoro di rete tra comunità e istituzioni, meditazione San Rossore monaci 1-2che ha portato a una grandissima risposta da parte della cittadinanza, di cui siamo molto soddisfatti. Abbiamo la responsabilità di occuparci anche di crisi valoriale e abbiamo più che mai bisogno che la persona torni ad essere al centro della politica: iniziative di questo genere vanno nella direzione giusta”.

“Siamo molto grati alla Società della Salute, all’amministrazione comunale e all’Ente Parco per il supporto che ci hanno dato nel promuovere e realizzare questa iniziativa - afferma Paolo Cantoresi, coordinatore del gruppo di formazione del Dipartimento di Salute Mentale della ex Asl 5 - in questi giorni, grazie ai monaci, abbiamo avuto la possibilità di riflettere e di avvicinarci alla pratica della consapevolezza. Si è trattato anche di un’occasione inedita per sperimentare un modo diverso di vivere i luoghi che ci circondano”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monaci di Plum Village a Pisa: successo per la camminata a San Rossore

PisaToday è in caricamento