Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Campi della legalità 2013

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Anche quest'anno la Camera del Lavoro di Pisa insieme a SPI-CGIL, ARCI Comitati di Pisa, Valdera e Valdarno, promuovono i campi della legalità nei terreni confiscati alla mafia.

Una esperienza che giunge alla sua VIII edizione e che ha coinvolto tanti giovani che dalla nostra provincia sono stati protagonisti di questa nuova resistenza: la resistenza alle mafie.

In particolare, la CGIL di Pisa, lo SPI CGIL e i Comitati ARCI della provincia, in seguito all'esperienza degli scorsi anni, hanno deciso anche quest'anno di sostenere il progetto: “Terra di Lavoro e di Dignità” promosso dal circolo ARCI “Nero e non Solo” di Caserta. Attraverso questo progetto i giovani della provincia possono partecipare ai campi della Legalità a Parete - Casapesenna (Caserta) dove i ragazzi di “Nero e non Solo” gestiscono beni confiscati alla camorra.

La programmazione dei campi a Casapesenna prevede cinque turni da 20 volontari:

  • dal 1 al 10 luglio;
  • dal 11 al 20 luglio;
  • dal 21 al 30 luglio;
  • dal 31 luglio al 9 agosto;
  • dal 17 al 26 agosto.

In più vi è la possibilità di partecipare ai campi previsti in Sicilia, Calabria, Puglia e ai laboratori della Legalità che si svolgeranno in Toscana, Liguria e Lombardia.

Nell'area pisana, la CGIL, i Comitati ARCI organizzeranno dei momenti di promozione nelle scuole e varie attività sul territorio.

Attraverso i campi antimafia i giovani della nostra provincia hanno l'opportunità di vivere una esperienza fatta di impegno concreto accanto ai soci delle cooperative che gestiscono beni confiscati alle mafie.

Per avere informazioni ed iscriversi ai campi della legalità scrivi a campidellalegalita@arci.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campi della legalità 2013

PisaToday è in caricamento