Cronaca

Campo estivo al museo: una settimana da scienziati

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

L'idea del Campo Estivo al Museo nasce dalla collaborazione tra il Cus Pisa e i Servizi Educativi del Museo universitario di Calci, e segue di pochi giorni l'altra iniziativa dedicata ai bambini e ragazzi che i due promotori hanno felicemente organizzato: la Notte al Museo (che per inciso, visto il successo, avrà un seguito il 4 e il 25 luglio). "Nasce dalla volontà del CUS di proporre un'esperienza innovativa rispetto ai centri estivi - spiega Renato Curci, responsabile di Cus Junior, il Cus dei bambini- - che coniughi il movimento e le attività nella natura con la formazione sulla scienza e, aggiunge Angela Dini del Museo di Storia Naturale, dalla volontà del museo di sperimentare nuove forme di educazione e diffusione della cultura scientifica nel tempo extrascolastico, rispondendo anche alle richieste delle famiglie di occupare i bambini in attività di qualità".

Da lunedì 22 giugno e per due settimane (dal 22 al 26 e dal 29 giugno al 3 luglio) i bambini da 7 a 12 anni avranno la possibilità di interagire con esperti nella divulgazione per utilizzare veri strumenti scientifici e con esperti nelle esposizioni museali per conoscere cosa si cela dietro un allestimento museale, come si approntano le esposizioni, come si progetta una sala espositiva, come si lavora per mantenerla. Divertirsi scoprendo il lato ludico della scienza, ma anche il lavoro per divulgarne la bellezza. Ecco la novità che distingue questa esperienza da altre fatte in musei di città diverse. I bambini diventeranno per una settimana operatori speciali del Museo, scoprendo i segreti delle sue collezioni e come si mantengono. Attraverso il fitto programma di attività proposte, tra laboratori, giochi e escursioni (ci saranno anche esperienze sul campo, nella natura intorno alla Certosa), i bambini saranno i collezionisti, i direttori scientifici o i manutentori del Museo.

Saranno settimane da ricercatori, da piccoli scienziati alle prese con il mondo della Natura, ma non solo questo: saranno anche esperienze che faranno conoscere come funziona un museo dal suo interno, da "dietro le quinte", scoprendo quello che non si vede quando lo si visita da semplici utenti. Ecco cosa si dovranno aspettare gli intraprendenti bambini e ragazzi che da lunedì prossimo saranno ospitati dal Museo di Storia Naturale di Calci, in un campo solare davvero speciale. Un vero e proprio Science Camp dalle 8,30 alle 16,30, dal lunedì al venerdì, non il solito campo estivo.

Ma come si svolge nel dettaglio il campo? Le due settimane avranno un filo conduttore diverso: le scienze della Terra la prima, le scienze della Vita la seconda. In ambedue le settimane ogni giorno sarà diverso dall'altro: paleontologia, archeologia, botanica, geologia, biologia, ma con un filo conduttore che le lega al tema della settimana. Così nella prima i bambini potranno sperimentare le tecniche dei geologi e dei paleontologi, nella seconda allestire un vero acquario destinato all'esposizione e alla ricerca. Il Museo di Calci è il luogo adatto per questo, perché è un museo interattivo e vivo, dove la ricerca è il pane quotidiano e va a braccetto con la divulgazione. Bastino due esempi: il nuovissimo allestimento del fossile del Leviatano, ritrovato nel deserto del Perù dai paleontologi dell'Università di Pisa e la ricerca in atto nei suoi laboratori sull'invecchiamento dei pesci.

Raduno dei partecipanti al Cus tra le ore 8 e le 8,30 di ogni giorno, poi trasferimento a Calci dove avranno inizio le esperienze condotte insieme dagli operatori sportivi (che saranno però anche esperti nella didattica museale, storici dell'arte e guide ambientali) e dagli operatori del Museo. Pausa con pranzo al sacco sotto gli ulivi e poi di nuovo al lavoro. Sorrideranno, sicuramente compiaciuti dall'alto, i laboriosi monaci che abitarono la Certosa. Le iscrizioni (ancora aperte) e le informazioni presso il Cus Pisa (050 2211263) o sui siti www.polidisciplinari.cuspisa.it www.msn.unipi.it, sia per il Campo al Museo che per le Notti al Museo.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo estivo al museo: una settimana da scienziati

PisaToday è in caricamento