Campo nomadi di via Maggiore di Oratoio: rimosse 5 carcasse di veicoli

Nuovo intervento ad Ospedaletto. Il Comandante della Municipale: "Previsti analoghi interventi nei prossimi giorni"

Campo di via Maggiore di Oratoio, dopo l'abbattimento delle strutture abusive dello scorso 28 maggio, la Polizia Municipale, come già programmato, ha effettuato un ulteriore controllo dei veicoli presenti sul retro dell'insediamento. "Abbiamo rimosso 5 carcasse di veicoli - spiega il Comandante Michele Stefanelli - sono previsti ulteriori analoghi interventi nei prossimi giorni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune di Pisa: "Continuano gli interventi coordinati tra amministrazione comunale, Società della Salute della Zona Pisana, Prefettura e forze dell'ordine per il superamento dei campi rom con la riduzione delle presenze. Un lavoro che nell'insieme ha ridotto le presenze dalle 1.100 totali nel 2008 a 330 che stanno attualmente nei campi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 28 anni in un incidente in moto in autostrada

  • Colta alle spalle e rapinata di notte in via Notari: due arresti, si cerca il terzo

  • Coronavirus in Toscana, 61 nuovi casi: 8 in più a Pisa

  • Incidente stradale lungo l'Aurelia: un morto e tre feriti

  • Minore scomparso a Calambrone: 15enne ritrovato

  • Nuovo supermercato in Borgo Stretto: "Affossate le piccole attività"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento