Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Cannabis terapeutica: la Toscana riceve il "via libera" dal Governo

Lo scorso 26 giugno, la legge regionale 18/2012 non è stata "impugnata" dal Governo che ha deciso di concedere il nulla osta alla Toscana per l'utilizzo di medicinali cannaboidi nelle terapie del dolore

Il Governo ha deciso di non ostacolare la legge della Toscana, relativa all'utilizzo di talune tipologie di farmaci nell'ambito del servizio sanitario regionale. Lo fa sapere Lucia Matergi, consigliere regionale del Pd e relatrice della Legge 18/2012. Il via libera da parte del Consiglio dei Ministri è avvenuto lo scorso 26 giugno.

"Si tratta di un fatto che mette fine alle inutili polemiche di una parte dell'opposizione - prosegue Matergi - e rende merito a un lavoro certosino svolto in commissione sanità del Consiglio regionale, che ha raccolto le parti migliori di diverse proposte, perfezionando alcuni aspetti in una materia sicuramente delicata oltre che nuova per la legislazione regionale. Sono molto soddisfatta che da un governo di tecnici arrivi questo ulteriore benplacito, che si aggiunge alle decine di attestati di interesse e di incoraggiamento venuti in queste ultime settimane sia da eminenti studiosi che da altre Regioni, pronte a seguire l'esempio della Toscana".

La legge
Il provvedimentoa dà  la possibilità di acquistare farmaci a base di cannabinoidi, Cannabis terapeutica via libera governo alla regione Toscana
alle Asl e le strutture private (che erogano prestazioni in regime ospedaliero). A
i medicinali cannabinoidi si potrà accedere facendone direttamente richiesta alle strutture sanitarie o al proprio medico.

A cosa serve la cannabis terapeutica?
Secondo alcuni studi i cannabinoidi agiscono sul dolore riducendo le infiammazioni in una maniera più efficace dell’aspirina e abbassando la sensibilità al dolore. Ma loro benefici non si limitano alle proprietà analgesiche, la recente legalizzazione della  cannabis a scopo medico è accompagnata da numerosi studi scientifici che hanno evidenziato le proprietà positive per il trattamento su nausea, vomito e sindrome premestruale, perdite di appetito, asma e glaucoma.

La lista degli effetti positivi è ancora molto lunga, ragione per cui il Governo ha dato il suo "via libera" per l'utilizzo dei farmaci nelle strutture ospedaliere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cannabis terapeutica: la Toscana riceve il "via libera" dal Governo

PisaToday è in caricamento