Cantiere ex fabbrica Guidotti, l'Università: "Nessuna presenza di mercurio nei terreni"

L'Ateneo risponde alla consigliera comunale di Sel, Simonetta Ghezzani, e precisa alcuni aspetti relativi agli interventi edilizi in corso sull'area Guidotti: "Le analisi escludono la presenza nel terreno di mercurio"

Il cantiere all'ex fabbrica Guidotti

"Tutte le analisi hanno escluso la presenza nel terreno di mercurio metallico e di composti organo-metallici, da cui si evince che non è ipotizzabile la sua presenza in aria". L'Università di Pisa risponde a Simonetta Ghezzani in merito ai lavori di bonifica ambientale dell’ex fabbrica farmaceutica Guidotti per il completamento del polo didattico situato tra via Trieste e via Nicola Pisano.

La consigliera comunale di Sel nei giorni scorsi aveva chiesto l'intervento dell'Università presentando una denuncia ai Vigili Urbani e un question time al sindaco di Pisa, Filippeschi, per "accertare eventuali irregolarità nella conduzione del cantiere". Secondo la Ghezzani in quel terreno sarebbero infatti "presenti agenti inquinanti come il mercurio, ma non sono state prese misure particolari per contenere le polveri provenienti dalle macerie".

LA RISPOSTA DELL'ATENEO. "I lavori di bonifica ambientale - scrive in una nota l'Ateneo pisano - sono condotti secondo un progetto elaborato sulla base delle specifiche indagini effettuate dall'Università di Pisa in accordo con l'Arpat e la Provincia. Le diverse azioni in programma tengono conto delle problematiche presenti nella conduzione di un così rilevante intervento, a partire dalla sicurezza e salute degli operatori del cantiere, dei confinanti e delle persone presenti nelle zone limitrofe".

L'Università nega la presenza di mercurio nei terreni da bonificare. "Tutte le analisi di speciazione (effettuate in collaborazione con l’Istituto per lo studio degli Ecosistemi del Cnr) - prosegue l'Università - hanno escluso la presenza nel terreno di mercurio metallico e di composti organo-metallici, da cui si evince che non è ipotizzabile la sua presenza in aria. Nella definizione delle misure di sicurezza, comunque, sono state assunte tutte le cautele del caso, programmando un costante monitoraggio e specifici interventi per il contenimento delle polveri durante le operazioni di bonifica".

L'Ateneo spiega poi che gli interventi di bonifica ambientale vera e propria, con la rimozione dei terreni contaminati, inizieranno successivamente al completamento delle demolizioni dei preesistenti edifici nell’area di cantiere, completamente recintata mediante pannelli ciechi di altezza pari a 3.8 metri. "Le polveri segnalate da alcuni cittadini - continua l'Università - provenivano quindi dalle operazioni di abbattimento dei vecchi corpi fabbrica fortemente degradati lungo via Nicola Pisano".

"Dal prossimo mese di settembre - si legge ancora nella nota - saranno poi adottati gli ulteriori specifici interventi per il contenimento delle polveri, previsti dal medesimo protocollo e dal progetto approvato dalla Conferenza Provinciale dei Servizi del 22 maggio 2014, quali: umidificazione delle aree di lavoro e dei cumuli di materiale mediante l'impiego di nebulizzatori; copertura mediante opportuni teloni dei mezzi che trasporteranno il terreno scavato; limitazione della velocità dei mezzi all'interno del cantiere e loro lavaggio prima dell'uscita sulla viabilità cittadina; limitazione delle attività di scavo nelle giornate di vento particolarmente intenso".

"Considerata la modalità progettuale - conclude l'Università - i controlli previsti e il ruolo degli enti terzi di vigilanza non sono prevedibili condizioni di rischio per la salute degli operatori del cantiere e delle persone presenti nelle zone limitrofe.

La consigliera “
 

Potrebbe interessarti:https://www.pisatoday.it/politica/cantiere-guidotti-sel-accertare-irregolarita-pisa.html
Seguici su Facebook:https://www.facebook.com/pages/PisaToday/163307690398788

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • Pontedera, scontro auto-moto: perde la vita 38enne

Torna su
PisaToday è in caricamento