rotate-mobile
Cronaca

Scuole, Angori: "Dialogo proficuo con le parti per trovare soluzioni rapide"

Il presidente della provincia ha avviato una serie di incontri per il Liceo Buonarroti e con l'Osservatorio Permanente Scuole

Settimana di incontri per il presidente della provincia di Pisa Massimiliano Angori, dedicati ad affrontare l’emergenza di spazi per gli istituti scolastici in ambito cittadino. "Oltre al lavoro portato avanti dagli uffici provinciali, abbiamo deciso di avviare anche vari momenti di confronto con le istituzioni scolastiche, con le istituzioni cittadine e i vari organismi di recente nati spontaneamente, relativamente a tale tematica. E’ infatti indiscutibilmente fondamentale un dialogo attivo, fatto anche di reciproco ascolto attivo delle varie esigenze di tutti gli attori in campo, affinchè, nel limite delle possibilità dell’Ente provinciale sia possibile rintracciare soluzioni per quelli che sono problemi ormai atavici e di natura ultradecennali che riguardano le scuole della città di Pisa" spiega il presidente Angori.

"Nel corso di questa settimana, pertanto, ho dapprima incontrato il Dirigente Scolastico e il Consiglio di Istituto del Liceo Buonarroti, la scuola che a livello cittadino è tuttora più in sofferenza di spazi, e nella giornata di giovedì 28 ottobre ho ricevuto anche alcuni esponenti dell’Osservatorio Permanente Scuole Pisa. Nell’incontro con il Consiglio di Istituto e il Dirigente Scolastico ho illustrato il piano di lavori che riguarda da vicino l’istituto insieme ad altre soluzioni a lungo termine" spiega Angori. "Con l’Osservatorio - continua il presidente della provincia - incontrato il giorno dopo e che era comunque già al corrente del passaggio fatto con il Consiglio di Istituto, abbiamo avviato un dialogo fattivo finalizzato ad allargare la discussione per rintracciare tutte le soluzioni migliori possibili per gli studenti e la comunità studentesca, ovviamente da sottoporre al vaglio delle istituzioni scolastiche per definire le scelte migliori da adottare a livello pratico".

Il presidente spiega: "Per questo motivo, stiamo valutando, sentita anche la Prefettura di Pisa, due momenti di incontro, uno a stretto giro e uno il prossimo febbraio, con la formazione di un tavolo che potrà convocare anche la stessa Provincia di Pisa e aperto a tutte le istituzioni cittadine, alle istituzioni scolastiche e a una rappresentanza dell’Osservatorio; in pratica vogliamo avviare un tavolo allargato per quanto possibile a tutte le istituzioni e a tutti i soggetti interessati alla tematica, in modo da rintracciare nel più breve tempo possibile tutte le soluzioni percorribili e in modo che si possa così iniziare una fattiva pianificazione di questa tematica così complessa e multiforme, continuando a perseguire come ente provinciale il nostro obiettivo principale, ovvero quello di poter addivenire a soluzioni strutturali per una situazione che impatta da anni e anni sulle comunità studentesche della città, sulle famiglie e sul personale docente e scolastico". 

"Per quanto riguarda i lavori al Liceo Buonarroti e illustrati al Consiglio di Istituto e al Dirigente Scolastico - sottolinea Massimiliano Angori - nello specifico la situazione è questa: sono state consegnate al Liceo Buonarroti lo scorso 2 ottobre un’aula adiacente al Saloncino, ricavata da un ufficio della Provincia;  l’11 ottobre un’aula ricavata nei locali della biblioteca d’Istituto; un’ulteriore aula sarà a breve realizzata nell’atrio del piano uffici del Satellite (planimetria già presentata alla scuola): la Provincia ha già provveduto alla rimozione degli arredi e materiale cartaceo e all’affidamento dei lavori edili ed impiantistici. La nuova aula potrà ospitare 22/25 studenti; la zona del piano utilizzata dalla scuola sarà indipendente da quella degli uffici grazie allo spostamento dell’esistente porta a vetri". 

"Sono inoltre in corso le procedure di acquisizione del Piano di sicurezza da parte della ditta e definizione delle misure di coordinamento dei lavori con le altre attività presenti nel fabbricato per la minimizzazione delle interferenze, l’inizio dei lavori è stato avviato nei giorni scorsi e la fine degli interventi è prevista per il 20/25 novembre, impegnandosi il nostro Ente comunque ad attuare tutte le misure organizzative per abbreviare quanto più possibile i lavori. Entro i prossimi giorni inoltre saranno ultimati e collaudati i lavori per la realizzazione del Biolaboratorio e per l’adeguamento a norma dell’adiacente Laboratorio di Chimica. Sono inoltre in corso ulteriori interventi minori, tra cui quelli agli infissi. Sempre con il Dirigente Scolastico Professor Salerni e il Consiglio di Istituto della Scuola abbiamo affrontato il tema di interventi a lungo periodo, tra cui quello relativo agli immobili del bando dell’avviso pubblico e anche il Progetto di ristrutturazione degli spazi Biblioteca di Istituto e della ex Biblioteca provinciale. Il progetto di fattibilità ha avuto parere favorevole da parte degli organi della scuola. Esso prevede la realizzazione di 5 aule dall’ex biblioteca d’istituto ed il trasferimento della presidenza, segreterie e archivi negli spazi dell’ex Biblioteca provinciale, recuperando in tal modo ulteriori 2 aule e spazi per altre aule speciali. L’obiettivo è di disporre gradualmente di nuovi ambienti fin dall’inizio del prossimo anno scolastico, a partire da quelli riguardanti l’attuale biblioteca d’istituto. Su questi elementi siamo al lavoro e continuerà il dialogo con l’istituzione scolastica per arrivare nei tempi più stretti al miglior risultato" conclude Angori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuole, Angori: "Dialogo proficuo con le parti per trovare soluzioni rapide"

PisaToday è in caricamento