Libri e materiale scolastico per sostenere le famiglie in difficoltà

Le iniziative della Caritas diocesana di Pisa. Dall'inizio dell'anno sono 1706 le famiglie assistite, il 52% in più rispetto allo stesso periodo del 2019: "E' come una valanga che cresce sempre di più"

Don Emanuele Morelli

Prosegue l'impegno della Caritas diocesana di Pisa per sostenere le famiglie in difficoltà. Con l’inizio delle scuole si apre una fase nuova in cui, per molti nuclei familiari, l’acquisto del materiale scolastico e dei libri di testo può essere un problema. Da qui il lancio di due importanti iniziative, la prima delle quali si svolgerà domani, 12 settembre. Si tratta di una raccolta solidale promossa in collaborazione con Unicoop Firenze e la Fondazione 'Il Cuore si Scioglie'. L'iniziativa si terrà in molti supermercati della regione. Nel territorio pisano e in Valdera saranno interessati i punti vendita di Cisanello, ll Centro dei Borghi a Navacchio, il supermercato di Vecchiano e a Pontedera il punto vendita di via Terraccini.

"Saranno raccolti - spiega il direttore della Caritas don Emanuele Morelli - quaderni, blocchi note, penne, pennarelli, matite e tutto il materiale necessario per le attività scolastiche. Unicoop e Fondazione Il Cuore si Scioglie raddoppieranno inoltre le donazioni effettuate. Una parte del materiale sarà sicuramente destinata alle famiglie con minori in età scolastica che seguiamo ma saranno sostenute anche altre realtà del territorio come i doposcuola promossi dalle nostre parrocchie. E poi abbiamo suggerito di sostenere anche le comunità per minori delle cooperative 'Il Simbolo' e Paim e i progetti delle associazioni Cif e del Centro San Marco. E' la prima raccolta di questo genere che organizziamo nel nostro territorio ma arriva nel momento opportuno: siamo grati alla sezione soci di Pisa di Unicoop Firenze per questo importante gesto di attenzione".

Rimane, però, anche il problema dei libri di testo, una componente non trascurabile nel bilancio di molte famiglie: Da qui l'iniziativa per raccogliere libri scolastici usati. "Chi ha libri di testo dello scorso anno - continua don Emanuele Morelli - per favore, segua il nostro sito internet e la nostra pagina facebook: lì pubblicheremo l’elenco dei libri che stiamo cercando".

Povertà in crescita: "E' come una valanga"

Intanto preoccupa sempre di più il fenomeno della povertà. Già oggi le famiglie sostenute dalla Caritas di Pisa sono infatti di più di tutte quelle sostenute nel 2019 e alla fine dell’anno mancano ancora più di tre mesi. In totale sono 1.706 i nuclei familiari aiutati dal primo gennaio al 10 settembre, l’8,9% in più di tutti quelli incontrati e seguiti  lo scorso anno e soprattutto +52,5% rispetto allo stesso periodo del 2019. Un quarto di essi (27,1%, pari a 586 nuclei) sono persone che si sono rivolte per la prima volta ai servizi Caritas nel 2020, quasi tutte a partire dal lockdown in poi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E’ un po’ come osservare una valanga - afferma don Emanuele Morelli - che comincia piano e poi si ingrandisce sempre di più scendendo a valle. E che non risparmia i più piccoli, l’anello più debole delle famiglie più fragili. Stiamo seguendo 462 famiglie con minori a carico, il 42,9% in più rispetto al 2019: sono bambini che vivono in famiglie alle prese con fragilità di tipo socio-economico o di altro genere, e di sicuro sono fra quelle che hanno sofferto di più nel periodo della sospensione della scuola in presenza e della didattica a distanza”. Nei mesi scorsi la Caritas ha sostenuto questi bambini aiutandoli nel reperimento dei device e delle connessioni internet necessarie per poter seguire le lezioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si diplomano e vengono assunti nell'azienda dei loro sogni

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: 812 nuovi positivi, 108 a Pisa

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento