rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Caro bollette: monumenti ed edifici pisani spengono la luce

Nmerose le adesioni anche in provincia di Pisa alla mobilitazione lanciata da Anci contro l'aumento dell'energia

Anche la provincia di Pisa nella serata di ieri si è 'spenta'. Numerosi i Comuni infatti del pisano che hanno aderito alla manifestazione lanciata da Anci per protestare contro il caro bollette, un salasso energia che mette a dura prova anche i bilanci delle amministrazioni comunali. Il flash mob ha visto le città italiane spengere simbolicamente alcuni edifici e monumenti per spingere il Governo a cercare soluzioni in fretta.
A Pisa, come annunciato dal sindaco Michele Conti, al buio Palazzo Gambacorti, sede del Comune, e le Logge di Banchi, a Pontedera niente luce al caratteristico Muro di Baj a due passi da piazza Garibaldi, e ancora San Miniato ha spento la sua Rocca, a Calci al buio il monumento ai caduti di fronte al palazzo comunale, a Santa Croce sull'Arno è calato il buio sul Teatro Verdi, mentre Volterra ha tirato giù l'interruttore al palazzo comunale di Piazza dei Priori.
Tante insomma le adesioni alla manifestazione che si poneva l'obiettivo di accendere la luce su un tema che porterà inevitabili conseguenze per le tasche dei cittadini, delle imprese e degli stessi enti pubblici.

Caro bollette: i Comuni spengono le luci

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette: monumenti ed edifici pisani spengono la luce

PisaToday è in caricamento