Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Toscana Aeroporti e Carrai nel 'caso Guidi': "Rapporti solo su Meridiana e Qatar"

La società nata dalla fusione tra l'aeroporto di Pisa e quello di Firenze, attraverso una nota, spiega la posizione del presidente Carrai nei rapporti con l'ex ministro Guidi. Il nome del numero uno di Toscana Aeroporti era emerso in alcune intercettazioni

L'ex ministro Federica Guidi

"Con riferimento alle notizie apparse su organi di stampa in ordine a colloqui che l’attuale presidente di Toscana Aeroporti ha avuto con l’ex ministro dello Sviluppo Economico, la Società precisa che il sig. Carrai non ha fatto altro che svolgere, in modo assolutamente legittimo, alla luce del sole e nell’esclusivo esercizio delle funzioni affidategli, il compito di rappresentare al ministro - che ha tra le proprie deleghe le gestione delle crisi aziendali - la posizione della Società in ordine a possibili rapporti tra di essa e un'azienda in crisi (Meridiana spa, che tra l’altro ha avuto la propria base operativa a Firenze) nonché allo sviluppo di voli tra gli aeroporti di Pisa e Firenze e l'emirato del Qatar.
La natura istituzionale di questi colloqui emerge del resto in modo esplicito dalle intercettazioni, nelle parole che correttamente ha espresso l'ex ministro. Ogni altra illazione è frutto di invenzioni giornalistiche o di personaggi che Marco Carrai in vita sua non ha mai visto né conosciuto".

E' quanto afferma in una nota Toscana Aeroporti in riferimento alla vicenda che ha portato alle dimissioni dell'ormai ex ministro Federica Guidi, fidanzata con Gianluca Gemelli, indagato per la questione petrolio. La società degli scali di Pisa e Firenze spunterebbe nell'inchiesta.

Secondo quanto hanno riportato i principali quotidiani nazionali, nelle carte dell’inchiesta sarebbe lo stesso Gemelli a parlare della vicenda con la Guidi. Nel mirino alcune intercettazioni che riporterebbero un sms inviato da Gemelli alla Guidi. E' il giugno 2015: lei è ministro, Carrai ancora presidente dell’aeroporto di Firenze, pochi giorni prima della fusione con Pisa. "Luglio sta per arrivare", avrebbe scritto l'imprenditore fidanzato dell’ex ministro facendo riferimento ad un impegno che Guidi avrebbe preso per incontrare il rappresentante di un'azienda "di interesse del Gemelli”. Il ministro al telefono replica: "Questa cosa mi mette in difficoltà". I due discutono. "Nel corso della lite - scrivono nelle carte gli investigatori - Gemelli rinfaccia alla Guidi di essersi interessata per il presidente degli Aeroporti Toscani, mettendosi a sua completa disposizione, telefonando e presentandogli una società che copriva tratte aeree". "Per lui ti sei esposta, per me no".“
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toscana Aeroporti e Carrai nel 'caso Guidi': "Rapporti solo su Meridiana e Qatar"

PisaToday è in caricamento