Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Vecchiano

Marina di Vecchiano: arriva una nuova carrozzina per disabili

Si chima J.O.B (acronimo di "Jamme 'O Bagno") ed è un'innovativa carrozina colorata e resistente alla salsedine, che permetterà di facilitare l'accesso in spiaggia e il bagno al mare per le persone disabili

Adesso a Marina di Vecchiano, anche i turisti disabili potranno accedere alla spiaggia con più facilità, grazie all'arrivo di J.O.B: una particolare carrozzina, dal design originale e dai colori vivaci che la differenziano dalle tradizionali ed asettiche sedie a rotelle. È stata brevettata appositamente per facilitare l’accesso dei turisti disabili sia sulla spiaggia che in mare. Infatti J.O.B ha la forma di una normale sedia a sdraio ed è dotata di una coppia di grandi ruote gonfiabili che da un lato facilitano gli spostamenti sulla sabbia, dall’altro consentono l'ingresso e il galleggiamento in acqua restando seduti.

J.O.B oltre ad essere leggerissima e facilmente smontabile, non richiede particolari sforzi agli accompagnatori perché costruita con materiali che la rendono inattaccabile alla salsedine, garantendone la resistenza anche con il passare del tempo. “Tutte e tre le strutture balneari attrezzate di Marina di Vecchiano saranno dotate della carrozzina - afferma il Sindaco Giancarlo Lunardi - L’iniziativa  è stata avviata dal Comune, su suggerimento dell’Associazione Coordinamento Etico Caregivers, e non avremmo potuto realizzarla senza la preziosa collaborazione della Consulta Comunale del Volontariato e l’immancabile apporto solidaristico della comunità vecchianese”.

Con le carrozzine J.O.B. -  conclude l’Assessore Canarini - abbiamo messo le ali al progetto 'UNdIVERSO MARE', avviato insieme alla Consulta comunale del volontariato, che avrà come obiettivo quello di garantire ai turisti con esigenze speciali, il diritto alla piena liberta di movimento e ad una vacanza autonoma e piacevole".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marina di Vecchiano: arriva una nuova carrozzina per disabili

PisaToday è in caricamento