Cartelli alle statue della città: gli studenti in lotta per una scuola davvero pubblica

Adesione anche a Pisa alla mobilitazione nazionale lanciata dal sindacato Unione degli Studenti che vuole 'alzare il volume' sui problemi dell'istruzione e della scuola pubblica. Il 10 ottobre in programma una giornata di protesta

Tanti cartelli appesi alle statue cittadine. Pisa questa mattina si è svegliata così. Gli autori del gesto sono i ragazzi di Unione degli Studenti Pisa che hanno aderito alla mobilitazione nazionale 'Alziamo il volume' in vista della giornata di protesta in programma per il 10 ottobre.

"Uno per ogni statua, i cartelloni apparsi stamattina nel centro cittadino si fanno voce degli studenti che sentono il bisogno di lavorare per una scuola pubblica migliore, per il diritto allo studio, il grande assente de #labuonascuola di Renzi-Giannini - affermano gli studenti - perché non vogliono una scuola a impostazione aziendale che si basi sul nozionismo e che dimentichi il welfare, perché vogliono che le loro richieste vengano ascoltate, che lo Stato si rivolga agli studenti ricordando che si parla di persone, non di numeri né di futuri precari, perché credono in un’alternanza scuola-lavoro tutelata da diritti e non dettata dallo sfruttamento delle aziende, perché non possiamo istituzionalizzare una scuola per pochi ma dobbiamo muoverci verso la costituzione di una scuola, davvero, pubblica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



"Il governo - proseguono dal sindacato studentesco - seguita ad ignorare i diritti e le richieste degli studenti e delle studentesse, pretendendo di parlare al loro posto e di imporre dall’alto le decisioni sul loro presente e, soprattutto, sul loro futuro. Alziamo il Volume è la ferma risposta, una voce che non può più essere ignorata, e che oggi spinge ad impegnarsi insieme, studenti per gli studenti, con il lancio di una piattaforma locale in direzione del 10 ottobre, in direzione di una scuola migliore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 254 nuovi casi in Toscana, 3.226 i contagi 

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

  • Coronavirus: 224 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: i negozi che effettuano consegne a domicilio a Pisa e provincia

Torna su
PisaToday è in caricamento