Cronaca Centro Storico / Via Aurelia

Ex casa cantoniera Anas sull'Aurelia: "Sia recuperata per la città"

Noi Adesso Pisa rilancia la campagna 'E' anche tuo' e fa un sopralluogo alla struttura abbandonata affinché la proprietà sia data al Comune con il federalismo demaniale. L'idea è di recuperare l'area in favore di manifestazioni storiche, sport e movida

Tutti uniti per il recupero dell'ex casa cantoniera e dell'area circostante. Nella mattinata di oggi il gruppo consiliare Noi Adesso Pisa, insieme alla Magistratura dei Satiri ed al Luogotenente di Tramontana Carlo Alberto Bellagamba, ha effettuato un sopralluogo presso la struttura abbandonata dagli anni '90. Il primo obiettivo è dare impulso all'amministrazione affinché insista nel chiedere al Demanio che la proprietà del bene sia trasferita dall'Anas al Comune, in base al federalismo demaniale.

Il Consiglio Comunale si era già espresso in questo senso, come nel caso dell'ordine del giorno votato all'unanimità il 26 novembre 2013. Il Comune ha chiesto il bene (in via Ippica, lato nord del Ponte dell'Aurelia) al Demanio, che però ha rifiutato l'attribuzione. Noi Adesso Pisa, che da tempo segue la vicenda, ha rilanciato nell'occasione la campagna 'E' anche tuo' con cui intende stimolare il recupo degli spazi cittadini lasciati al degrado.

"Questo è uno spazio pubblico meraviglioso - afferma il consigliere comunale Diego Petrucci - sconosciuto per molti ma dalle grandi potenzialità. Vederlo ridotto così è una perdita per tutti". Lo stabile è circondato da rifiuti ed appare utilizzato come abitazione di fortuna, mentre la strada di accesso a pochi metri dall'Aurelia è disseminata di preservativi usati, segno di prostituzione. "E' evidente che questo degrado - prosegue Petrucci - è anche fonte di illegalità. Noi lanciamo l'idea di creare un comitato, aperto a forze politiche, istituzioni e associazioni, che possa sollecitare gli enti preposti per l'attribuzione del bene al Comune".

Il passo è fondamentale per poi progettare la riqualificazione. Noi Adesso Pisa disegna il possibile futuro dell'area: "Si può sistemare la struttura e destinarla ad unire manifestazioni storiche, sport e attività ricreative. Può essere adibita a palestra per i Satiri del Gioco del Ponte ed insieme, con la realizzazione di un approdo, essere la base per la barca Celeste. Entrambe i soggetti sono gli unici a non avere una sede. Il Comune potrebbe darlo in gestione, con un bar o ristorante, in modo da recuperare il tutto a costo 0, anzi guadagnandoci, decentrando anche la movida visto che d'estate questo sarebbe un punto di ritrovo fantastico, uno degli argini più belli della città. Qua la musica non darebbe noia a nessuno".

"Sarebbe perfetto - afferma la responsabile delle manifestazioni storiche di Nap Cristina Davini - unisce tutte le necessità e sarebbe luogo di aggregazione per tutti". Le idee infatti si sommano: "Tutto questo viale - Petrucci indica la via Ippica - potrebbe essere un nuovo viale delle Piagge, con pista ciclabile e attrezzi nel verde". Un sogno per il Magistrato dei Satiri Stefano Toni: "Saremmo felici di avere la sede qua e di condividerla. Siamo in grande difficoltà, da 7-8 anni non sappiamo dove andare e non riusciamo a mantenere le promesse fatte in passato perché non abbiamo soluzioni disponibili. Potremmo tenere pulito, perché non farlo?".

Di "soluzione ideale" parla anche il Luogotente di Tramontana Carlo Alberto Bellagamba: "Effettivamente ci sono squadre di Mezzogiorno che sono ospitate da noi, mentre ai Satiri manca un luogo dove potersi allenare e ritrovarsi e ciò incide molto sulla loro attività. Ci sono sia i combattenti che gli sponsor, si può fare e si contrasterebbe l'attuale degrado". "La sparo grossa - conclude Petrucci - con l'apertura dell'Incile qua davanti questo tratto potrebbe essere un polo nazionale per il canottaggio, visto che ci si potrebbe allenare tutto l'anno portando le imbarcazioni nel canale dei Navicelli. Insomma le possibilità ci sono, adesso serve dare la direzione politica dell'impegno". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex casa cantoniera Anas sull'Aurelia: "Sia recuperata per la città"

PisaToday è in caricamento